Trump, senza uragani Pil Usa a +3,9%
30 Novembre Nov 2017 1627 30 novembre 2017

Usa, Trump vuole sostituire Tillerson con il capo della Cia

Lo riporta il New York Times citando fonti dell'amministrazione. Mike Pompeo diventerebbe segretario di Stato, mentre il senatore repubblicano Tom Cotton prenderebbe la guida dell'intelligence.

  • ...

Donald Trump vuole sostituire il segretario di stato Rex Tillerson con l'attuale capo della Cia Mike Pompeo. Lo riporta il New York Times citando fonti dell'amministrazione. Il piano sarebbe già stato messo a punto dalla Casa Bianca e prevede che a guidare l'agenzia di intelligence sia il senatore repubblicano Tom Cotton, che avrebbe già accettato di ricoprire l'incarico (leggi anche: Corea del Nord, gli Usa all'Onu: «Il mondo è più vicino alla guerra»).

CAMBIO AL VERTICE NELLE PROSSIME SETTIMANE. Il cambio al vertice del dipartimento di Stato, sempre secondo il quotidiano americano, dovrebbe avvenire nelle prossime settimane. Il capo dello staff della Casa Bianca, John Kelly, starebbe lavorando alla transizione. La decisione sarebbe frutto delle crescenti tensioni che fin dall'inizio hanno caratterizzato le relazioni tra Trump e Tillerson sulla strategia di politica estera da seguire verso la Corea del Nord, la Cina, l'Iran, Israele e gli alleati arabi.

TILLERSON ALLA CASA BIANCA. Tillerson, dopo le voci circolate sui media di una sua possibile sostituzione, ha cancellato la sua partecipazione ad un evento sull'Aids durante il quale sarebbe dovuto intervenire nel primo pomeriggio. Si è quindi diretto alla Casa Bianca, per la visita del principe del Bahrain. Possibile che questa sia l'occasione per un chiarimento col presidente americano Donald Trump.

FIDUCIA VENUTA MENO. Tillerson sarebbe arrivato privatamente a dare dell'idiota al presidente americano, che a sua volta ha più volte sottolineato come la via diplomatica seguita dall'ex Ceo di Exxon Mobil, soprattutto nella crisi coreana, sia solo «una perdita di tempo». Probabile che la situazione si sia ulteriormente deteriorata in queste ore con la nuova escalation nella crisi della Corea del Nord e con il caso diplomatico esploso tra la Casa Bianca e Downing Street, dopo che il tycoon ha postato su Twitter alcuni video anti-Islam di un gruppo estremista britannico, attaccando anche la premier Theresa May.

LA VISITA IN INDIA DI IVANKA TRUMP. Ma la spia che il rapporto di fiducia tra Trump e Tillerson fosse oramai agli sgoccioli è stata in questi ultimi giorni la visita in India di Ivanka Trump, per la prima volta alla guida di una delegazione ufficiale statunitense, nella quale però non era presente nessun membro del dipartimento di Stato.

TILLERSON CHIEDE DI TAGLIARE LE FORNITURE DI PETROLIO A PYONGYANG. Tillerson, intanto, ha ribadito la sua richiesta alla Cina di tagliare le forniture di petrolio alla Corea del Nord, ritenendo che sia il miglior mezzo per incoraggiare i negoziati sul programma nucleare e missilistico di Pyongyang: «Penso che i cinesi facciano già abbastanza, ma noi pensiamo anche che possano fare di più con il petrolio. Noi chiediamo davvero di tagliare ulteriormente forniture di petrolio. Era l'arma più efficace, l'ultima volta che i nordcoreani sono venuti al tavolo dei negoziati», ha aggiunto il capo della diplomazia Usa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso