Trump Davos World Economic Forum
VERTICE
9 Gennaio Gen 2018 2101 09 gennaio 2018

Trump volerà a Davos: parteciperà al World Economic Forum

Il tycoon prenderà parte all'incontro dell'élite mondiale dopo il rifiuto dello scorso anno. Sarà il primo presidente Usa a volare in Svizzera dopo 18 anni.

  • ...

Donald Trump volerà a Davos per partecipare al World Economic Forum, l'incontro dell'elite mondiale al quale il presidente americano non ha mai risparmiato critiche. La decisione a sorpresa ha rappresentato un'inversione di marcia rispetto all'anno scorso, quando Trump e il suo staff si erano tenuti alla larga dalle Alpi svizzere ritenendo l'appuntamento in contrasto con le radici populisti del presidente.

PRIMA VOLTA DOPO CLINTON. Nonostante la sua contrarietà alla globalizzazione e il suo campione degli americani 'ordinari', Trump ha però cambiato idea: a Davos fra i ricchi e famosi quest'anno di sarà per portare avanti la sua agenda dell'America First. È la prima volta in 18 anni che un presidente americano partecipa al vertice: l'ultimo inquilino della Casa Bianca a farlo è stato Bill Clinton. Tutti gli altri hanno invece evitato l'appuntamento nel timore di inviare un messaggio sbagliato, ovvero quello di andare a braccetto con gli uomini più ricchi della terra.

EVENTO CON OLTRE 2 MILA PARTECIPANTI. Davos è infatti l'appuntamento dei più influenti e dei paperoni mondiali, con oltre 2.500 partecipanti da 100 paesi, con ampi dibattiti sulla cooperazione internazionale. «Il presidente dà il benvenuto alle opportunità di portare avanti l'agenda dell'America First con i leader mondiale. A questa edizione del Wolrd Economic Forum, il presidente porterà avanti le sue politiche per rafforzare le aziende americane, le industrie americane e i lavoratori americani», ha affermato Sarah Huckabee Sanders, la portavoce della Casa Bianca.

SFIDA A DISTANZA CON XI. Trump con la sua presenza ruberà probabilmente la scena ad altri, come il presidente cinese Xi Jinping emerso lo scorso anno come 'paladino' della globalizzazione. Mentre l'America attendeva l'insediamento di Trump alla Casa Bianca, con il presidente che aveva già delineato la sua politica protezionistica, Xi alla platea di Davos disse: «Perseguire il protezionismo è come chiudersi in una camera oscura. È vero che il vento e la pioggia sono tenuti fuori, ma la camera oscura blocca la luce e l'aria. Nessuno emergerà come vincitore in una guerra commerciale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso