Merkel, ho lavorato per governo stabile
24 Gennaio Gen 2018 1447 24 gennaio 2018

Davos, Merkel attacca Trump sui dazi

La cancelliera: «Cento anni dopo la catastrofe della Grande Guerra, dobbiamo chiederci se abbiamo davvero imparato la lezione della storia. A me pare di no».

  • ...

«Oggi, 100 anni dopo la catastrofe della Grande Guerra, dobbiamo chiederci se abbiamo davvero imparato la lezione della storia, e a me pare di no. L'unica risposta è la cooperazione e il multilateralismo». Lo ha detto a Davos la cancelliera tedesca Angela Merkel, prendendo di mira il protezionismo e l'isolazionismo con parole che fanno evidentemente riferimento alle politiche commerciali dell'amministrazione targata Donald Trump (leggi anche: Dazi sui pannelli solari, venti di guerra commerciale Usa-Cina).

IL NODO DEI BIG DATA. «Il protezionismo non è la risposta», ha detto Merkel, «dobbiamo cercare risposte multilaterali e l'isolamento non aiuta». La cancelliera ha affrontato anche altre questioni, a partire dalla disputa sui Big Data: «Siamo sotto pressione da parte delle grandi società statunitensi che accedono a un'enorme mole di dati. Chi li controlla? Gli europei non hanno ancora deciso come gestire questo problema, il pericolo è muoversi troppo tardi».

L'ELOGIO A MACRON. Un motivo in più per andare verso una «sempre maggiore integrazione europea, dall'unione bancaria alla difesa comune». Merkel ha quindi espresso nuovamente il suo rammarico per il voto britannico a favore della Brexit, ma allo stesso tempo ha ricordato come il progetto dell'Unione europea sia «chiaramente incoraggiato dall'elezione del presidente francese Emmanuel Macron, che ha dato all'Unione un nuovo impeto che ci rafforzerà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso