Catalogna
Indipendenza della Catalogna
Anno Catalogna 1 Ottobre
25 Gennaio Gen 2018 1551 25 gennaio 2018

Catalogna, gli indipendentisti: «Madrid prepara il colpo di Stato»

Il gruppo politico di Carles Puigdemont ha accusato il governo di voler «sequestrare la volontà del popolo» per aver aver chiesto alla Corte costituzionale spagnola per impedire la rielezione del President uscente.

  • ...

Il gruppo politico di Carles Puigdemont nel Parlament catalano ha accusato il governo di Madrid, che ha preannunciato un ricorso alla Corte costituzionale spagnola per impedire la rielezione del President uscente, di preparare «un colpo di stato» e di voler «sequestrare la volontà del popolo catalano».

MADRID CHIEDERA' LA SOSPENSIONE DELLA NOMINA. Il governo spagnolo ha chiesto infatti un parere del Consiglio di stato sulla candidatura di Carles Puigdemont alla rielezione in vista della presentazione di un ricorso alla Corte costituzionale, ha reso noto la vicepremier Soraya de Santamaria. Se il parere sarà favorevole Madrid presenterà un ricorso con effetto sospensivo contro la decisione del presidente del Parlament Roger Trrent di sottoporre alla plenaria il nome di Puigdemont come candidato all'investitura.

Fonti di JxCat, il gruppo politico dello stesso Puigdemont, dopo l'annuncio del ricorso di Madrid ha detto che Puigdemont ha tutti i requisiti legali necessari per diventare presidente della Catalogna. Il partito ha spiegato che sono necessari solo due requisiti. Il primo, essere un membro del Parlamento e, secondo, avere il sostegno della maggioranza dei deputati. Il leader indipendentista non ha poi nessuna limitazione ai suoi diritti civili, non è nemmeno stato giudicato e, sottolineano le fonti, la Spagna non sta chiedendo che venga consegnato. Inoltre, si tiene ancora a precisare, il presidente del Parlamento non sceglie chi è il presidente del governo catalano, ma semplicemente verifica quale deputato abbia il maggior sostegno e, di conseguenza, ne propone il nome.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso