Zuma
13 Febbraio Feb 2018 0840 13 febbraio 2018

Sudafrica, il partito rimuove Zuma dalla presidenza

Il comitato esecutivo dell'African national congress aveva dato un ultimatum di 48 ore al capo dello Stato, al centro di centinaia di casi di corruzione, per fare un passo indietro. Dietro l'iniziativa il tentativo di fare pulizia in vista delle elezioni.

  • ...

Dopo un lungo e duro incontro durato quasi 13 ore, il Comitato esecutivo nazionale del Congresso nazionale africano ha deciso di rimuovere il presidente Jacob Zuma dalla carica di capo di Stato. Ace Magashule, segretario generale del partito di governo African national congress (Anc), ha annunciato ufficialmente la revoca del mandato. Magashule ha rivelato anche che Zuma aveva accettato di dimettersi, chiedendo però di restare in carica ancora per alcuni mesi. Una condizione che il partito ha rifiutato. Se Zuma respingesse la decisione del partito, la questione potrebbe finire in parlamento per un voto di sfiducia.

L'ULTIMATUM DEL PARTITO. Secondo quanto riportato dalla tivù pubblica sudafricana Sabc, il comitato esecutivo del partito aveva dato a Zuma un ultimatum di 48 ore per lasciare il suo incarico. Il regolamento interno stabilisce che tutti i membri della forza politica devono sottomettersi alla volontà del comitato esecutivo. Pena una mozione di sfiducia in parlamento.

DIMISSIONI RESPINTE. La risposta di Zuma non si è fatta attendere. Il presidente sudafricano avrebbe infatti respinto l'ipotesi di dare le dimissioni, rivolgendosi così al nuovo leader dell'African national congress: «Puoi fare quello che ti pare».

CENTINAIA DI SCANDALI DI CORRUZIONE. Zuma è coinvolto in centinaia di scandali di corruzione. Liberandosi di lui, il partito spera di "ripulirsi" anche in vista delle elezioni presidenziali del prossimo anno. Zuma è stato rimpiazzato alla guida dell’Anc a dicembre 2017 e al momento non ricopre ruoli di rilievo nel partito. A carico di Zuma, che ha 75 anni ed è diventato presidente per la prima volta nel 2009, ci sarebbero 783 procedimenti penali per corruzione, riciclaggio, truffa e crimine organizzato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso