Raid Siria Hama Aleppo
30 Aprile Apr 2018 1147 30 aprile 2018

Siria, nuovi raid contro basi militari del regime

Alcuni missili sono stati lanciati contro avamposti militari nel nord del paese, in particolare ad Hama e Aleppo. Non è chiaro chi sia l'autore ma Damasco punta il dito contro Israele. Giallo sulla morte di soldati iraniani.

  • ...

La tv di stato siriana ha riportato una "nuova aggressione", con missili lanciati contro avamposti militari nel nord del paese, in particolare ad Hama e Aleppo. Non è stato specificato chi abbia lanciato i missili o eventuali vittime e danni. All'inizio di aprile, sette militari iraniani erano rimasti uccisi nel corso di un raid contro una base aerea a Homs. Damasco, Teheran e Mosca avevano accusato Israele, che non aveva né confermato né smentito.

DUE SETTIMANE FA IL RAID DI USA FRANCIA E GB. Meno di due settimane fa c'era stato un altro report di un possibile raid contro installazioni militari governative nella stessa regione, e nei sobborghi di Damasco. Ma gli stessi militari avevano detto che un falso allarme aveva innescato il loro sistema di difesa. Il 14 aprile, poi, il territorio siriano era stato colpito da un'operazione militare congiunta Usa-Francia-Gran Bretagna come rappresaglia contro il regime, in seguito al presunto attacco chimico nella Ghouta.

FORSE UNA QUARANTINA DI VITTIME. Nell'ultimo raid sarebbero morte una quarantina di persone mentre altre 60 sarebbero rimaste ferite. La notizia è stata riportata dall'agenzia di stampa iraniana ISNA che ha citato fonti straniere sottolineando che tra le vittime ci sarebbero anche 18 iraniani. Per i media ufficiali siriani gli attacchi sono partiti da basi britanniche e statunitensi nel nord della Giordania e durante le operazioni sono stati lanciati anche 9 missili balistici.

GIALLO SULLA SORDE DEI SOLDATI IRANIANI. Altri media persiani hanno però smentito che nell'attacco siano state coinvolte unità iraniane. Due agenzie, la Tasnim e la Mehr, citate entrambe dalla tv panaraba al Maydin, vicina alla Repubblica islamica hanno detto che nessuna base iraniana è stata colpita e nessun militare iraniano è stato ucciso. L'agenzia Tasnim ha affermato che gli attacchi missilistici «non hanno colpito la base iraniana vicino ad Aleppo». Mehr ha invece specificato che «nessuna base dove sono presenti consiglieri iraniani in Siria è stata colpita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso