Basi Milizie Iran Siria Golan
10 Maggio Mag 2018 1938 10 maggio 2018

Basi e milizie, come l'Iran è penetrato in Siria

Lo scambio di razzi e missili sulle Alture del Golan ha riaperto i riflettori sulla presenza dei combattenti di Teheran nella regione. In particolare per quanto riguarda le istallazioni militari. Il focus.

  • ...

La vasta offensiva aerea e missilistica compiuta tra il 9 e 10 maggio da Israele contro obiettivi iraniani in Siria si è concentrata lungo il corridoio di terra che collega le Alture del Golan, in parte controllate dallo Stato ebraico, e la piana di Damasco, dove si addensano le basi delle forze della Repubblica islamica e di milizie libanesi e siriane filo-iraniane. L'Iran è da anni presente in forze nella Siria in guerra e quasi ovunque le sue unità si trovano in installazioni del governo siriano, ampliate e rafforzate durante gli anni del conflitto.

UN INFLUENZA DA NORD A SUD. In questo quadro, Teheran ha allargato la sua influenza in tutta la Siria occidentale, da nord a sud, passando per i distretti vicini al confine libanese, dove si trovano le retrovie del movimento libanese Hezbollah, alleato dell'Iran, fino ad arrivare alle Alture del Golan e nella regione meridionale di Daraa, al confine con la Giordania.

Nella Siria settentrionale, l'Iran ha una presenza indiretta con postazioni di miliziani libanesi Hezbollah a sud di Aleppo e una presenza diretta nell'aeroporto militare di Nayrab, sempre vicino alla metropoli siriana del nord. Nella Siria centrale, le basi iraniane si trovano a Shayrat, aeroporto colpito un anno fa da bombardamenti Usa, e a Tayfur (anche nota come base di Tiyas o T4), scalo militare tra Homs e Palmira, colpito più volte da raid attribuiti a Israele anche nello scorso febbraio così come ai primi di aprile.

KISWA, LA ROCCAFORTE ALLE PORTE DEL GOLAN. Attorno a Damasco ci sono altri luoghi chiave della presenza militare governativa siriana e iraniana. La base di Kiswa, situata tra la capitale e le Alture del Golan, è indicata come una roccaforte iraniana. Analogamente, forze della Repubblica islamica sono state individuate nelle altre due principali basi siriane vicino a Damasco: quella di Dumayr e quella di Qatana.

PRESA ANCHE ALLE PORTE DI DAMASCO. L'Iran ha una presenza anche in un settore dell'aeroporto internazionale di Damasco, a sud-est della capitale. Mentre i miliziani Hezbollah sono in forze, a custodia di depositi di armi, nel sobborgo semidistrutto di Muaddamiya, a sud della città, e in varie località lungo la strada che porta al Golan. Tra gli obiettivi indicati come iraniani e colpiti nella notte tra 9 e 10 maggio, ci sono infatti le località di Hader, Città del Baath, Khan Arnaba e altre. Sempre nel sud, un'altra base governativa siriana dove sono presenti forze iraniane è quella di Khilkhila, tra la regione meridionale di Suwayda e il deserto stepposo verso la Giordania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso