Erika Nardo 110928181929
BAMBINA KILLER 28 Settembre Set 2011 1820 28 settembre 2011

Le manca la mamma

Lo dice Erika, la ragazza che massacrò madre e fratello.

  • ...

A 17 anni uccise la mamma e il fratellino di 11 anni con la complicità del suo 'fidanzatino' Omar in una villetta di Novi Ligure. Quelle 97 coltellate le sono costate dieci anni di carcere e oggi Erika De Nardo è pronta per tornare in libertà.
«SOGNO LA MAMMA». «Mia mamma mi manca da morire. Vorrei tanto fosse qui con me. Io sono spaventata. Ho perso mia mamma e mio fratello, ancora non riesco ad accettare che non ci siano più»: è quello che, secondo la ricostruzione di Panorama, la ragazza ha detto alle amiche. Sogna spesso la madre, che le sta vicino, la abbraccia, le dice di stare tranquilla perché lei le vuole bene.
VITA DA GALERA. In carcere Erika è solita leggere poesie, ascoltare la musica di Jay Ax e di Robbie Williams, e scrivere di suo pugno favole per la figlia di un'amica. Alle amiche ha raccontato anche un suo incubo ricorrente in cui, vestita di nero, entra in una casa dove c'è un gatto, il quale le dice che la notte stessa un uomo verrà a prenderla. Lei non respira, si sveglia, piange e ha paura. Il primo desiderio una volta tornata in libertà è bere una birra. Bere, forse, per dimenticare.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso