Ambrosoli 121015201158
SINERGIA 3 Gennaio Gen 2013 1630 03 gennaio 2013

Lombardia, da Ambrosoli piattaforma web per idee

Il candidato presenta il progetto per condividere proposte coi cittadini.

  • ...

Umberto Ambrosoli.

«Costruire il progetto per amministrare la Lombardia, definire le linee guida che dovranno segnare lo sviluppo della Regione e individuare le priorità dell'azione di governo sono tappe di un percorso da condividere con i cittadini». È con questa convinzione che Umberto Ambrosoli, candidato presidente in Lombardia per il centrosinistra, ha presentato oggi 'Proposte per la Lombardia', la piattaforma con cui cittadini, associazioni e comitati possono concorrere alla definizione del progetto della «nuova Lombardia», insieme agli esperti e ai tecnici al lavoro da settimane con Ambrosoli.
UNA FUCINA DI IDEE E PROPOSTE. Dal sito www.proposte.ambrosolilombardia2013.it, basato sul software LiquidFeedback (Lqfb), ha spiegato il comitato di Ambrosoli, i cittadini avranno la possibilità di formulare e sottoporre idee e proposte, dare suggerimenti, votare le proposte presentate oltre ad assegnare deleghe nelle varie fasi del percorso.
Ambrosoli ha commentato: «Fin dalle primarie del Patto Civico per la Lombardia abbiamo avviato un processo di ascolto del territorio per una costruzione partecipata del nostro Progetto per la Lombardia e ora, con questa iniziativa online, vogliamo ulteriormente lanciare e promuovere questo metodo di lavoro condiviso. Sono convinto che per voltare pagina e dare un nuovo senso alla politica occorra mettere in condizione i cittadini di essere ascoltati e di vedere prese in considerazione le loro proposte».
«I CITTADINI PROTAGONISTI». Ha concluso così il candidato: «Per questo abbiamo deciso di creare un percorso partecipativo che sul web, negli incontri pubblici e nei luoghi di discussione, si ponga in netta contrapposizione a un sistema del decidere accentrato e poco condiviso come quello messo in atto negli anni scorsi da chi ha amministrato la Regione. Chiediamo ai cittadini lombardi di diventare protagonisti attraverso un metodo nuovo, condiviso e partecipato, che diventerà paradigma del nostro modo di governare la Regione: per i cittadini e con i cittadini lombardi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso