Salvini 140421133002
POLEMICA 30 Giugno Giu 2014 1120 30 giugno 2014

Migranti morti, Salvini accusa Renzi e Alfano

Il segretario della Lega: «Hanno le camicie sporche di sangue».

  • ...

Matteo Salvini, segretario della Lega Nord.

Dura accusa di Matteo Salvini al governo dopo l'ennesima tragedia del mare. «Altri 30 morti su un barcone. Altri 30 morti sulla coscienza di chi difende Mare Lorum. Fermare le partenze, aiutarli a casa loro, subito! Le camicie di Renzi e Alfano sono sporche di sangue. O no?», ha scritto su Facebook il segretario federale della Lega Nord.
GASPARRI: «MARE NOSTRUM DEMENZIALE». Duro anche il giudizio del senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri: «Altri morti nel Mediterraneo. Hanno un preciso nome i responsabili di queste vittime. Sono coloro che hanno voluto una guerra sbagliata in Libia come Cameron, Obama, Sarkozy spalleggiati anche da alcune istituzioni italiane, ma anche coloro che con il governo Letta e Renzi hanno voluto la demenziale operazione Mare nostrum che incoraggia trafficanti di ogni genere». E ancora: «Renzi ha detto che bisognava chiedere il coinvolgimento dell'Europa» sulla questione immigrazione. »Dov'è questa partecipazione? Alfano dice ogni giorno che Mare nostrum non può durare all'infinito, ma intanto, anche con ambigui traffici affaristici in Sicilia, questo trasporto di clandestini continua. Ieri come oggi e temo anche domani migliaia di sbarchi, morti, tragedie, caos. Non si può andare avanti».
«CHIEDEREMO IL BLOCCO». «Abbiamo chiesto in parlamento e torneremo a farlo nelle prossime ore il blocco immediato di Mare nostrum», ha concluso Gasparri, «perché solo in questo modo i vigliacchi dell'Unione europea e delle Nazioni unite, in grado solo di presenziare ai funerali, saranno costretti a definire una strategia di intervento».

Correlati

Potresti esserti perso