Fassina 140706173421
europa 6 Luglio Lug 2014 1734 06 luglio 2014

Pd, Fassina scrive a Padoan: «Così non va»

Il deputato Pd: «Un piano B per l'Italia prima che sia troppo tardi».

  • ...

Il deputato del Pd ed ex viceministro dell'Economia Stefano Fassina.

Stefano Fassina scrive una lettera aperta a Pier Carlo Padoan in merito ad alcune dichiarazioni rilasciate dal ministro dell'Economia al Corriere della Sera: «Caro Pier Carlo, così non va. La tua intervista di oggi al Corriere conferma che i rapporti di forza politici e economici dominanti in Europa non consentono di correggere i difetti sistemici dell'euro-zona. Ma non abbiamo più tempo per interventi al margine. La rotta mercantilista alimentata dalla svalutazione del lavoro sta portando il Titanic Europa a sbattere», ha scritto il deputato Pd nella missiva pubblicata su Facebook.
«È ORA DI UN PIANO B PER L'ITALIA». «Data l'agenda da te ricordata», ha scritto ancora Fassina, «le prospettive di fronte ai Paesi della moneta unica sono, come rivelano le misure non convenzionali decise dalla Bce, di stagnazione, sostanziale deflazione, di ristrutturazione dei debiti pubblici di tanti Stati membri, tra essi l'Italia, e, inevitabilmente, di disintegrazione dell'euro. Dobbiamo avere il coraggio di guardare in faccia la realtà. Lungo la rotta mercantilista, le riforme interne da fare con determinazione non evitano all'Italia l'iceberg. Tuttavia, la rottura può essere caotica oppure possiamo provare a governarla per ridurre i danni e costruire le basi per una ricollocazione della nostra economia. Purtroppo, è ora di un piano B per l'Italia. Prima che sia troppo tardi».
«LE PRIVATIZZAZIONI CI INDEBOLISCONO». Fassina poi punta il dito contro «la privatizzazione di ulteriori quote di aziende pubbliche come Eni, Enel, Finmeccanica, Poste, Fs, che sono tra le poche grandi aziende di qualità rimaste in Italia. Privatizzarne altri pezzi indebolirebbe le nostre potenzialità industriali, priverebbe il bilancio dello Stato di dividendi preziosi e, soprattutto, non avrebbe alcun effetto sostanziale sulla dinamica del nostro debito».

Correlati

Potresti esserti perso