Grillo 140715174212
DIALOGO POLITICO 15 Luglio Lug 2014 1729 15 luglio 2014

Riforme, il M5s al Pd: incontro in streaming giovedì 17 luglio

Vertice alle 14. «Ora risposte chiare».

  • ...

Beppe Grillo assiste in tribuna ospiti in Senato durante l'esame del disegno di legge sulle Riforme.

Il secondo faccia a faccia sulle riforme è stato fissato.
«Ci vediamo giovedì, alle ore 14, l'incontro sarà in streaming». È quanto hanno scritto rivolgendosi al Partito democratico sul blog di Beppe Grillo - che aveva parlato di «Paese a un bivio della democrazia» - i parlamentari del Movimento 5 stelle Di Maio, Toninelli, Carinelli e Petrocelli rispondendo così alla lettera dei dem per organizzare il nuovo appuntamento dopo il precedente tavolo del 25 giugno.
«È positivo che riprenda il confronto, aspettiamo risposte chiare», si legge nel post.
«OK SULLA GOVERNABILITÀ». Parlando di contenuti, «c'è una nostra disponibilità di massima ad accogliere le vostre esigenze in tema di governabilità e ci auguriamo che ci sia identico atteggiamento da parte vostra ad accogliere le nostre esigenze in materia di rispetto della rappresentatività del parlamento. A partire da questa reciproca disponibilità sarà poi possibile individuare le soluzioni tecniche più opportune».

«UNA SOLUZIONE CHE SODDISFI TUTTI». Secondo i grillini «è necessario arrivare a una soluzione soddisfacente per tutti sulla legge elettorale, in modo da trovare un giusto equilibrio fra i problemi di governabilità e quelli della rappresentanza, garantendo la selezione di un ceto parlamentare all'altezza del compito di affrontare la crisi con competenza e onestà».
«CELERITÀ, IL PAESE HA ALTRE URGENZE». L'importante è non perdere tempo: «Gentili dirigenti del Pd, speriamo si possa ora procedere celermente verso una conclusione positiva. Tanto più che il Paese ha urgenze diverse e ancora più impellenti», hanno ricordato i parlamentari del M5s.
«È augurabile sgombrare il campo dai temi della riforma elettorale e del bicameralismo per potersi concentrare sui problemi dell'economia e del lavoro», si legge ancora nel post.
«BENE L'APERTURA SULL'IMMUNITÀ». Le premesse sono positive: «Notiamo con piacere l'apertura manifestata dalla vostra lettera sul tema della lotta alla corruzione e in materia di immunità».
I deputati hanno ricordato che «la riforma del Senato obbliga a una riflessione su tutta l'architettura costituzionale, soprattutto in riferimento alla questione degli organi di controllo e garanzia».
«SARANNO I CITTADINI A RATIFICARE». In conclusione «saranno gli stessi cittadini a ratificare il risultato finale del nostro confronto al tavolo».
Del resto alla «stesura del 'Democratellum' hanno partecipato decine di migliaia di persone. Il primo esperimento di successo di democrazia partecipata al mondo su un tema tecnico così delicato».

Correlati

Potresti esserti perso