Piero Fassino 131205211357
PRESA DI POSIZIONE 17 Luglio Lug 2014 1230 17 luglio 2014

Riforma Senato, Fassino: «Pochi 21 sindaci»

Il presidente dell'Anci protesta: «In Italia ci sono 8 mila comuni».

  • ...

Piero Fassino, sindaco di Torino e presidente Anci.

Il nuovo Senato continua a dividere. Alle perplessità di chi vuole una camera elettiva si aggiungono quelle dell'Anci, che «considera insoddisfacente la previsione di partecipazione di 21 sindaci al nuovo Senato».
NUMERO INADEGUATO. Ad affermarlo è stato Piero Fassino, sindaco di Torino e lader dei primi cittadini italiani: «Questo numero è inadeguato rispetto al dovere di rappresentare oltre 8 mila Comuni», ha detto al termine dell'Ufficio di presidenza dell'Associazione dei Comuni italiani.
METODO DI ELEZIONE NON CORRETTO. Il metodo di elezione dei 21 sindaci che diventano senatori «affidato ai Consigli regionali, non è corretto: la nostra fonte di legittimazione deve arrivare dagli amministratori locali, non dai Consigli regionali», ha aggiunto Fassino.
SUPERARE IL PATTO DI STABILITÀ. Il presidente dell'Anci ha proseguito parlando di un altro tema caro ai comuni italiani: «Ci proponiamo per il 2015 di ottenere il superamento del Patto di stabilità anche alla luce del nuovo sistema di contabilità che supererà la distinzione tra competenza e cassa; la competenza esclusiva in capo ai Comuni dei tributi locali; e una dotazione di risorse per il 2015 non inferiore a quanto previsto per il 2014».
Tutto questo, «per consentire di riattivare politiche di investimento, fortemente penalizzate in questi anni».
RISORSE PER LE PROVINCE USCENTI. L' Anci ha poi sottolineato «la necessità di un intervento urgente del governo per garantire alle Province uscenti di poter assolvere le proprie funzioni per i restanti sei mesi di attività. Oggi queste risorse non sono garantite e un'assenza di risorse pregiudicherebbe l'erogazione di servizi fondamentali ai cittadini». Il 31 dicembre le Province cessano le proprie funzioni, «e fino ad allora le risorse devono essere erogate», ha ribadito Fassino.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso