Raffaele Cantone Presidente 140612091549
PROCESSO 18 Luglio Lug 2014 1503 18 luglio 2014

Ruby, Cantone: «Rispettare entrambe le sentenze»

Il commissario: «Preoccupa chi lo fa solo quando sono favorevoli».

  • ...

Raffaele Cantone, presidente dell'autorità anticorruzione, a margine della Festa dei Giovani democratici a Napoli, ha commentato l'assoluzione di Silvio Berlusconi nell'appello del processo Ruby: «Mi preoccupa chi rispetta le sentenze solo quando sono favorevoli. Andava rispettata quella di primo grado e questa», ha dichiarato.
«LE SENTENZE VANNO LETTE». Cantone ha poi sottolineato che «resta la valutazione sui fatti avvenuti che non deve attenere per forza alla sfera giuridica, si sbaglia quando si pensa che solo i fatti che costituiscono reato vanno considerati».
E ha ricordato: «Il nostro sistema ha tre gradi giudizio ed è di grande garanzia. Poi le sentenze vanno lette: leggiamo la sentenza e poi capiamo se merita critiche o approvazione, ma tre gradi esistono per quello, è successo in tanti casi come nel processo Meredith».
A POMPEI APPALTI IN DEROGA. Il presidente dell'autorità anticorruzione, ha poi commentato sempre a Napoli l'allarme sui ritardi nel grande progetto di Pompei: «A Pompei si potranno fare appalti in deroga, un sistema sempre pericoloso, in cui spesso si crea ad arte una situazione di fretta per poi giustificare il mancato rispetto delle regole».

Correlati

Potresti esserti perso