Raffaele Cantone Presidente 140612091549
PROCESSO 18 Luglio Lug 2014 1503 18 luglio 2014

Ruby, Cantone: «Rispettare entrambe le sentenze»

Il commissario: «Preoccupa chi lo fa solo quando sono favorevoli».

  • ...

Raffaele Cantone, presidente dell'autorità anticorruzione, a margine della Festa dei Giovani democratici a Napoli, ha commentato l'assoluzione di Silvio Berlusconi nell'appello del processo Ruby: «Mi preoccupa chi rispetta le sentenze solo quando sono favorevoli. Andava rispettata quella di primo grado e questa», ha dichiarato.
«LE SENTENZE VANNO LETTE». Cantone ha poi sottolineato che «resta la valutazione sui fatti avvenuti che non deve attenere per forza alla sfera giuridica, si sbaglia quando si pensa che solo i fatti che costituiscono reato vanno considerati».
E ha ricordato: «Il nostro sistema ha tre gradi giudizio ed è di grande garanzia. Poi le sentenze vanno lette: leggiamo la sentenza e poi capiamo se merita critiche o approvazione, ma tre gradi esistono per quello, è successo in tanti casi come nel processo Meredith».
A POMPEI APPALTI IN DEROGA. Il presidente dell'autorità anticorruzione, ha poi commentato sempre a Napoli l'allarme sui ritardi nel grande progetto di Pompei: «A Pompei si potranno fare appalti in deroga, un sistema sempre pericoloso, in cui spesso si crea ad arte una situazione di fretta per poi giustificare il mancato rispetto delle regole».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati