Alfano Berlusconi 140305072334
CENTRODESTRA 22 Luglio Lug 2014 1836 22 luglio 2014

Alfano: «Berlusconi? Nessun incontro in agenda»

Angelino stoppa la nuova alleanza: «Nessun incontro».

  • ...

Silvio Berlusconi e sullo sfondo Angelino Alfano.

Porta in faccia o pretattica, sarà il tempo a dirlo. Fatto sta che Angelino Alfano sembra aver risposto picche all'invito di Silvio Berlusconi di seppellire l'ascia di guerra e tornare a collaborare alla nascita di una federazione di centrodestra.
Rispondendo a precisa domanda su una nuova, possibile, alleanza, il leader del Nuovo centrodestra si è mostrato piuttosto freddo. «Da Forza Italia arrivano belle parole», ha detto, «ma servono i fatti: c'è subito la legge elettorale in discussione e vedremo se Fi voterà una legge per uccidere gli alleati».
«NESSUN INCONTRO COL CAV». A tal proposito, Alfano ha smentito l'esistenza di un appuntamento in agenda con l'ex Cavaliere. «Non è previsto alcun incontro tra me e Silvio Berlusconi», ha chiarito, vediamo prima come si comporta Forza Italia sulla legge elettorale». E ancora: «Noi abbiamo le idee molto chiare, abbiamo scelto di dividere il nostro destino da quello di Forza Italia non per ragioni giudiziarie: non può essere un'assoluzione a unirci».
«LEGA RAZZISTA E XENOFOBA». Di certo, l'attuale ministro dell'Interno non ha mostrato aperture nei confronti della Lega Nord, il cui leader, Matteo Salvini, aveva nuovamente sparato a zero nei suoi confronti. «Siamo noi che non ci sediamo al tavolo con una destra razzista, xenofoba e antieuropea». «Può anche prendere il 5 o il 7% alle elezioni», ha spiegato Alfano, «ma questo partito non farà mai vincere il centrodestra: è la destra giustizialista che oggi ha arrestato Galan, che preferisce raccogliere i morti piuttosto che salvare i vivi e poi» - ha aggiunto ironicamente - «se c'è da governare in Lombardia o in Veneto, poi si siedono eccome con noi».

Correlati

Potresti esserti perso