Renzi 140710213719
GOVERNO 23 Luglio Lug 2014 1317 23 luglio 2014

Riforme, Renzi: «Nessun ostacolo ci fermerà»

Il premier avvisa gli ostruzionisti del Senato.

  • ...

Matteo Renzi.

Matteo Renzi ha deciso di tirare dritto sulle riforme, nonostante il forte ostruzionismo dell'opposizione. «Non ci sono ostacoli che ci potranno fermare per la riforma costituzionale. Qui non molla nessuno», ha detto all'inaugurazione della Brebemi parlando del dibattito in corso al Senato.
«Sul voto segreto potranno anche farci qualche scherzetto ma torneremo alla Camera e lo sistemeremo», ha aggiunto in merito ai prossimi voti sulle riforme.
L'ITALIA TORNA A CORRERE. Per Renzi gli ostruzionisti «potranno rallentare, potranno far sì che si stia qui ad agosto, ma non è un male. Alla fine di questo percorso l'Italia sarà messa nelle condizioni di tornare a correre».
La riforma costituzionale è «il pin per accendere il telefonino e iniziare a fare le chiamate, se non si fa non si sarà mai credibili per la riforma del lavoro, o del fisco o della pubblica amministrazione».
Il governo, ha aggiunto, è sostenuto «dalla forza di milioni di italiani che dicono 'non mi sei simpatico ma ti voto', paradossalmente sei l'unica speranza. Ed è un paradosso perché mi conosco».
MILLE GIORNI PER LA FLESSIBILITÀ. Con il cosiddetto programma dei 1.000 giorni, ha spiegato Renzi allargando il discorso all'Ue, «non andiamo a chiedere ma a prenderci in Europa la flessibilità che ci spetta. In questi 1.000 giorni si mette l'Italia in condizioni di competere, si smette di essere un ostacolo per gli altri e si prova a far diventare possibile una cosa che sembrava solo un libro dei sogni».

Correlati

Potresti esserti perso