Militari Libia Tripoli 140520100032
CRISI 27 Luglio Lug 2014 1906 27 luglio 2014

Libia, 100 italiani trasferiti dalla Farnesina

Il ministero: «Evacuati su richiesta attraverso la Tunisia».

  • ...

Libia: ex ribelli, ora nell'esercito libico con la brigata Diraa al-Gharbiya, per le strade di Tripoli.

Mentre prosegue la fuga dei diplomatici internazionali dalla Libia, la Farnesina, per il tramite dell'ambasciata a Tripoli e in raccordo con l'Unità di crisi, ha favorito il trasferimento sotto protezione di oltre 100 italiani che avevano manifestato l'intenzione di lasciare il Paese. Lo ha reso noto un comunicato del ministero degli Esteri.
«Su richiesta di alcuni governi», aggiunge la nota, «l'Italia si è occupata anche del trasferimento di persone di nazionalità diversa. La nostra ambasciata continua ad assicurare il massimo impegno a tutela della collettività e degli interessi italiani in Libia».
PIANO DI TUTELA ATTIVO. L'uscita dalla Libia degli italiani «è avvenuta con convogli via terra verso la Tunisia e con il ricorso a velivoli dedicati disposti dall'Unità di crisi, uno dei quali è partito proprio questa mattina (il 27 luglio, ndr), grazie al concorso della nostra aeronautica militare, con destinazione Pisa», ha spiegato la Farnesina.
«Di fronte all'aggravarsi della crisi in Libia, il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, ha disposto da giorni un piano di tutela dei connazionali nelle zone più a rischio», attivando tra l'altro «un monitoraggio della presenza italiana».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso