Claudio Scajola Chiara 140531154004
PROCESSO 29 Luglio Lug 2014 1444 29 luglio 2014

Caso Scajola, Dda chiede giudizio immediato

Già ai domiciliari per i presunti aiuti alla latitanza di Matacena.

  • ...

Claudio Scajola e Chiara Rizzo.

La Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria ha chiesto il giudizio immediato per l'ex ministro Claudio Scajola, Chiara Rizzo e Martino Politi, tutti e tre ai domiciliari nell'ambito dell'inchiesta su presunti aiuti alla latitanza di Amedeo Matacena, l'ex deputato di Forza italia condannato in via definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa.
DA DUBAI A BEIRUT. Scajola, in particolare, è accusato di avere cercato di sottrarre Matacena all'espiazione della pena attivandosi per farlo trasferire da Dubai, dove si trova, a Beirut, in Libano, ritenuto un Paese in cui è più difficile ottenere l'estradizione.
Stessa accusa contestata anche alla moglie di Matacena, Chiara Rizzo, e a Politi, factotum dell'ex politico, ritenuti responsabili della Dda anche di avere cercato di mascherare il capitale di Matacena per sottrarlo ad eventuali sequestri.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso