Andrea Orlando 140325160457
GIUSTIZIA 5 Agosto Ago 2014 1230 05 agosto 2014

Orlando, responsabilità civile magistrati: «È una priorità»

Il Guardasigilli: «Dialoghiamo con tutti, ma non torniamo indietro».

  • ...

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha risposto in materia di responsabilità civile dei magistrati alle preoccupazioni dell’Anm. Il presidente dell'associazione delle toghe, Rodolfo Sabelli, aveva infatti sostenuto che rispetto alle criticità dell'amministrazione della giustizia, la responsabilità civile non era una priorità.
«PARTIAMO CON LA RIFORMA CIVILE». Secondo il guardasigilli questa «non è mai stata un punto di partenza. È una delle 12 priorità in cui è articolata la riforma della giustizia. Il punto di partenza è stato fin dall'inizio la riforma del civile e l'introduzione dei reati economici».
«SOLO IL SESTO PUNTO». Orlando ha poi rilevato che «la responsabilità civile non è neppure il primo dei 12 punti, ma il sesto». Al contrario «il problema è di attenzione mediatica», ha detto il guardasigilli, che ha intenzione di incontrare il 6 agosto i rappresentanti dell'Anm: «Un incontro in calendario da tempo per discutere di riforma della giustizia civile e dei reati contro la criminalità economica».
«APERTI AL DIALOGO SE È COSTRUTTIVO». Orlando ha poi ribadito che sulla responsabilità civile dei magistrati «siamo aperti a qualunque valutazione, ma non torniamo a una situazione che renda impossibile o difficilissimo l'accesso a questo tipo di rimedio».

Correlati

Potresti esserti perso