Scajola 140508162913
INCHIESTA GIUDIZIARIA 6 Agosto Ago 2014 1014 06 agosto 2014

Scajola, trovato l'archivio segreto

Hard disk, chiavette e altri file scovati nell'abitazione.

  • ...

Claudio Scajola.

Nel giudizio immediato per Claudio Scajola deciso dal gip del tribunale di Reggio Calabria potrebbe finire anche il suo 'tesoro' nascosto.
Hard disk, chiavette e materiale informatico che gli uomini della Dia hanno trovato setacciando la sua abitazione a Imperia.
Li hanno scovati dentro nicchie, pertugi dietro quadri, stampe o armadietti: qualsiasi cosa pur di farli scomparire alla vista.
STORIA DEGLI ULTIMI 30 ANNI. Come raccontato da la Repubblica, lì dentro potrebbero esserci «gli ultimi 30 anni di storia politica e personale» dell'ex ministro finito di nuovo nei guai dopo l'inchiesta sulla fuga di Amedeo Matacena a Dubai.
E pensare che dalla prima perquisizione non era emerso nulla di clamoroso.
SCATTATO IL SECONDO BLITZ. È servito un'altra perlustrazione dopo che in alcuni documenti spuntavano riferimenti ad altri fascicoli e a cartelle informatizzate che però non erano state immediatamente trovate.
Il blitz ha riguardato anche Giuliana Fossati (non indagata), un tempo segretaria di 'Sciaboletta'.
TUTTO NELLE MANI DEGLI ANALISTI. Nello studio di Scajola, spostando alcuni quadri, eccole, le “edicole” misteriose.
Ora è tutto al centro Dia di Reggio Calabria, nelle mani degli analisti.
Documentazione pronta a confluire nel processo del 22 ottobre.
MATACENA RESTA LATITANTE A DUBAI. I magistrati avevano chiesto il giudizio immediato anche per Chiara Rizzo (moglie di Amedeo Matacena), per le segretarie dei due ex politici Roberta Sacco e Maria Grazia Fiordelisi e per il factotum di Matacena, Martino Politi.
Stralciata la posizione di Matacena, ancora latitante negli Emirati Arabi dopo la condanna a tre anni per concorso esterno in associazione mafiosa.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso