Isis Bandiera Terrorismo 140728130135
LA NUOVA GUERRA 10 Agosto Ago 2014 0829 10 agosto 2014

Iraq, Usa e Russia: «Sosteniamo i curdi»

E il ministro degli Esteri francese Fabius vola a Baghdad.

  • ...

Sostengo a curdi e iracheni contro l'Isis. Stati Uniti e Russia su questo punto sono d'accordo. Il segretario di stato, John Kerry, ha avuto un colloquio telefonico con il suo omologo russo, Sergei Lavrov: i due hanno discusso la situazione in Iraq e si sono detti d'accordo sulla necessità di sostenere le forze di sicurezza irachene e le forze curde contro l'Isis.
Intanto, il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius ha lasciato Parigi alle prime ore del mattino del 10 agosto per recarsi in Iraq.
A Baghdad, Fabius incontrerà il suo omologo iracheno Hoshyar Zebari. E rappresentanti della minoranza cristianae i deputati curdi della minoranza yazida, altra comunita'religiosa perseguitata. E poi a Erbil, capitale del Kurdistan, è destinato a incontrare il presidente della regione Massud Barzani e a sovrintendere alla consegna di aiuti umanitari ai civili in fuga dall'avanzata deijihadisti.
AIUTI UMANITARI DA FRANCIA E GB. «I primi aiuti francesi dovranno rispondere con urgenza ai bisogni elementari degli sfollati»,ha precisato il ministero degli Esteri francese in una nota. I combattenti jihadisti sono a una quarantina di chilometri da Erbil; i raid aerei statunitensi, iniziati venerdì 8 agosto proseguono con l'obiettivo di fermare la loro avanzata. Il presidente francese Hollande ha promesso di mobilitaree l'Unione europea, per rispondere ai bisogni degli sfollati, che sistimano in circa 200 mila.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso