Sandro Gozi Sottosegretari 140228172954
NOMINE 10 Agosto Ago 2014 1506 10 agosto 2014

Ue, Bonino: «Serve un commissario al Mediterraneo»

Bonino lancia l'idea. Gozi: «E che abbia risorse per agire».

  • ...

Sandro Gozi.

Un commissario Ue al Mediterraneo. Lanciata dall'ex ministro degli Esteri Emma Bonino in un'intervista alla Stampa, l'idea di un commissario 'Nostrum' piace anche al sottosegretario per gli Affari europei Sandro Gozi. «Quel che accade nella regione rende urgente per l'Europa ricominciare daccapo con l'audacia, la determinazione e la pazienza di una politica nuova, che non sia la fotocopia del vicinato orientale con la bizzarra idea che un unico modello può funzionare ovunque, dalla Georgia all'Algeria», ha proposto Bonino, specificando che non si tratta di «un'autocandidatura». Per l'esponente radicale «è arrivato il momento di smettere di agire per 'zone di influenza': i Paesi dell'Est europeo che si occupano del vicinato Est, quelli del Sud che si occupano del Sud, la Francia dell'Africa francofona. Per quanto preoccupi la sponda Est, è a Sud che si deve concentrare l'attenzione».
VISIONE STRATEGICA. Il commissario per il Mediterraneo, ha spiegato «dovrebbe avere una visione strategica della regione, rafforzare e sostenere Marocco, Tunisia, Giordania, Libano per i quali una politica bilaterale europea a sostegno della transizione politica e dello sviluppo economico ha ancora una sua ratio. Riaprire con determinazione il processo di adesione della Turchia'». «Dobbiamo smettere di credere che il Mediterraneo meridionale si riduca al suo epifenomeno: la migrazione è solo una parte del problema, o per meglio dire ne è solo il sintomo», ha proseguito Bonino. «Non serve un commissario alla migrazione, e con quali competenze poi? Con un ulteriore spacchettamento, dividendo la componente immigrazione dagli affari interni, come se l'Europa fosse una fortezza».
Il sottosegretario Gozi ha detto di sostenere l'idea di Bonino. Ma ha specificato «non deve essere una scatola vuota: un commissario che abbia competenze economiche, risorse finanziarie e competenze sull'allargamento per quanto riguarda l'adesione della Turchia».

Correlati

Potresti esserti perso