Hillary Clinton 140730175603
TENSIONI 13 Agosto Ago 2014 1205 13 agosto 2014

Hillary Clinton tenta di riappacificarsi con Obama, ma resta il gelo

Clinton chiama Barack, ma le critiche erano troppo dure.

  • ...

Hillary Clinton, ex segretario di Stato Usa.

Hillary Clinton tende la mano e cerca di ricucire lo strappo. L'ex segretario di Stato chiama il presidente americano, Barack Obama, per «assicurarsi che sia consapevole che tutto quello che ha detto» durante l'intervista a The Atlantic «non era un tentativo di attaccarlo, né di colpire la sua leadership».
RIMANE LA DIFFIDENZA. Una telefonata che Obama «ha apprezzato, come tutte le occasioni che ha di parlare con il segretario Clinton» afferma la Casa Bianca che, in merito al presunto 'abbraccio' caldeggiato come segno di pace dallo staff Clinton, ha risposto: «Il presidente e il segretario hanno avuto molti abbracci negli ultimi anni».
INCONTRO IL 13 AGOSTO. I toni restano quindi freddi in attesa dell'incontro del 13 agosto a Martha's Vineyard, dove Obama e Hillary si vedranno in occasione della festa di compleanno di Vernon Jordan, ex consigliere di Bill Clinton. Che fra Obama e Hillary Clinton non ci sia un rapporto rose e fiori è rumor da anni, dalla campagna elettorale del 2008 e dai numerosi libri e dalle ricostruzioni che si sono avvicendate sul rapporto contrastato dei due, fatto più di bassi che di alti. L'episodio dell'intervista a The Atlantic non sembra che confermare la tensione esistente.
IL LIBRO SULLA SIRIA. Hillary Clinton aveva già avanzato critiche sulla politica estera di Obama nel suo libro Hard Choices, dove però non si è spinta così in là da dire che il non armare i ribelli ha aiutato l'ascesa dell'Isis. Così come nel libro e nei commenti pubblici non aveva criticato mai apertamente e duramente quello che lei ha definito l'approccio della Casa Bianca alla politica estera, ovvero il ''non fare cose stupide''.

Correlati

Potresti esserti perso