Medjugorje Mara Carfagna 140804180016
MEZZOGIORNO 15 Agosto Ago 2014 0752 15 agosto 2014

Carfagna accusa Renzi: «Discrimina il Sud»

Il portavoce di FI dice che il premier non ha dato risposte concrete.

  • ...

Mara Carfagna.

Mara Carfagna, portavoce di Forza Italia alla Camera, in un'intervista al Mattino, ha dettato al premier Matteo Renzi le mosse che potrebbero davvero far cambiare marcia al Paese.
«Sfidare l'Europa sul tetto del 3% in maniera concreta, portando a Bruxelles un progetto di investimenti produttivi per la crescita e l'occupazione al Sud. Il premier abbia il coraggio di tagliare la spesa pubblica improduttiva. E ancora: tagli anche alle tasse, con la fiscalità di vantaggio, e alla burocrazia, con il disboscamento delle regole». Da questo dovrebbe cominciare il premier per colmare il divario Nord-Sud, ha detto Carfagna, all'indomani del tour del presidente del Consiglio nel meridione.
ACCUSE A RENZI. «Basterebbero questi tre nodi, per poi lanciare un piano di investimenti per le infrastrutture: quelle fisiche e quella della bandalarga. Sarebbe la svolta per il Sud», secondo Carfagna, che rimarca come il governo pecchi «in termini di strategia d'attenzione nei confronti del Mezzogiorno» perché «da Renzi non sono arrivate risposte concrete».
SERVONO MISURE ANTI-DISCRIMINATORIE. Per Carfagna occorrono «misure anti-discriminatorie»: dalla «tariffa Rca, che resta altissima, alla riapertura dei termini per il condono i cui effetti in Campania sono stati negati dalla giunta regionale di Bassolino, 'alla necessità di rendere più efficace il decreto riguardante la Terra dei fuochi. Ma su tutto questo Renzi tace ancora».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso