Ferrara 140211131854
DOPO IL SONDAGGIO 18 Agosto Ago 2014 1548 18 agosto 2014

Giuliano Ferrara, premio Stercorario sul blog di Beppe Grillo

Il direttore del Foglio è il giornalista dell'anno per gli M5s.

  • ...

Giuliano Ferrara è il 'vincitore' del premio giornalista dell'anno 2014 sul blog di Beppe Grillo.
Lo ha annunciato lo stesso leader del Movimento 5 stelle, che ha twittato un fotomontaggio del direttore del Foglio nei panni di uno stercorario, lo scarabeo che si nutre di sterco.
Oltre a Ferrara (23,5%), nel podio dei primi tre in classifica ci sono anche il vicedirettore del Corriere Pierluigi Battista (12,2%) e il giornalista di Repubblica Corrado Augias (8,7%) che ha superato di poco Alessandro Sallusti.
Seguono Michele Santoro, Gad Lerner e Massimo Gramellini.
FERRARA: «ME NE FREGO». Interpellato a riguardo, Ferrara ha tagliato corto: «Me ne frego». Il giornalista ha scritto anche un messaggio su Twitter: «Gribbels? me ne frego», giocando con una crasi tra i nomi di Grillo e il gerarca nazista Goebbels.
MERLO GIORNALISTA DEL GIORNO. Finite le consultazioni sul web per il 'peggior' giornalista dell'anno, il blog di Beppe Grillo torna a nominare il nuovo 'Giornalista del giorno'. Ad aggiudicarsi la 'nomination' è Francesco Merlo (la Repubblica) per un suo articolo in cui commenta le parole del deputato Alessandro Di Battista sull'Isis.
DI BATTISTA E L'ISIS. «Meglio i diavoli o i minchioni? C'è anche l'elogio babbione del terrorismo dell'Isis dentro ai lunghi e scombiccherati manifesti di politica estera di Alessandro Di Battista, il Kissinger di Beppe Grillo, ispirato alle e-patacche del Web, università Casaleggio Associati», scrive Merlo del deputato 5 Stelle che, annota tra l'altro il giornalista «ritrova nel messianesimo squinternato di Casaleggio il brodo della destra antiamericana contro le multinazionali e contro l'Occidente dentro al quale era cresciuto grazie al papà ultramissino».
Insomma, continua Merlo, Di Battista «è un picchiatello, il grillino al quale ora piace il Califfato e vorrebbe 'trattare con i tagliagole, elevarli a interlocutori' perché il terrorista 'non è un soggetto disumano con il quale non si può parlare'...»
SONDAGGIO ONLINE. Il 17 agosto il leader M5s aveva lanciato un sondaggio online per scegliere il cronista «che più si è distinto per il suo livore prezzolato» contro il Movimento 5 stelle durante l'anno. Nella lista di 37 nomi, tra gli altri, c'era anche Peppino Caldarola (0,12%) di Lettera43.it.

.#PremioStercorario2014: Giuliano Ferrara giornalista dell'anno: http://t.co/G3z3mNcxJH pic.twitter.com/y86IqTHFAo
— Beppe Grillo (@beppe_grillo) August 18, 2014
.

Correlati

Potresti esserti perso