Alfano 140626114806
REPLICA 19 Agosto Ago 2014 1954 19 agosto 2014

Migranti, Alfano alla Ue: «Inaccettabile scaricabarile»

Il ministro risponde alle parole della Commissione su Frontex.

  • ...

Il ministro dell'Interno Angelino Alfano.

Non ci sta il ministro dell'Interno Angelino Alfano a fare i conti con le parole della Commissione europea, per la quale l'utilizzo dell'agenzia Frontex non può in alcun modo fare le veci dell'operazione Mare nostrum.
«Nessuno scaricabarile a danno dell'Italia», ha tuonato Alfano ribadendo che Mare Nostrum «on potrà fare un secondo compleanno». «La Commissione Ue su Frontex dice ovvietà», ha aggiunto, «chieda con forza un intervento agli Stati membri». Altrimenti, «qual è il suo compito?»
«COMPITO DELL'EUROPA INTERA». E ancora: «La Commissione deve chiedere con forza questo intervento sennò giochiamo a un inaccettabile scaricabarile a danno dell'Italia». Dunque «se Frontex è piccola, occorre renderla più grande e anche al più presto» perché «il presidio di tutta la frontiera europea è compito strategico per il futuro dell'Unione. Chi non presidia le frontiere, tutte le frontiere, mediterranee o orientali, non tutela se stesso».
«PRENDEREMO LE NOSTRE DECISIONI». L'Italia, ha concluso il ministro, «non può aspettare all'infinito e dovrà prendere le proprie decisioni. Per quanto mi riguarda la posizione è netta e coerente: Mare nostrum è un'operazione a tempo, nata dopo la strage di Lampedusa, e che compirà un anno il 18 ottobre. Se Frontex non subentrerà perché non sarà adeguatamente finanziata e rafforzata, Mare Nostrum non potrà compiere il secondo compleanno. Il tema della frontiera è europeo e noi non possiamo farcene carico da soli anche perché l'Italia, per molti migranti, è solo un Paese di transito».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso