Matteo Renzi 140813124028
STATALI 20 Agosto Ago 2014 1639 20 agosto 2014

Pa, i sindacati: «Renzi e Madia smentiscano»

«Intervento sui salari? Un errore madornale».

  • ...

Il premier Matteo Renzi.

Intervenire sul salario dei dipendenti pubblici? «Un errore madornale».
Così si sono espressi i sindacati del pubblico impiego di Cgil, Cisl e Uil, chiedendo «una smentita da parte del presidente Renzi e della ministra Madia». Altrimenti «ci sarà una reazione fortissima» e «la ripresa dei lavori avverrà in un clima incandescente».
Rossana Dettori, Giovanni Faverin, Giovanni Torluccio e Benedetto Attili, rispettivamente segretari generali di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa, hanno spiegato che «continuare a pensare che si possa eternamente intervenire sul salario dei dipendenti pubblici e sul loro diritto al rinnovo del contratto nazionale è un errore madornale; una ricetta, non solo ormai improponibile sotto il profilo della giustizia sociale, ma anche inutile per il governo dei conti pubblici»,
SCELTE DI RENZI SBAGLIATE. «È troppo complicato comprendere che le scelte di continuità del Governo Renzi, rispetto a quelli precedenti, sulla pubblica amministrazione sono semplicemente sbagliate?», hanno domandato i sindacalisti in un comunicato stampa congiunto in merito alla possibilità di un ulteriore congelamento delle buste paga dei dipendenti pubblici.
Per le quattro sigle dei sindacati «il presidente del Consiglio e la ministra» Madia debbono chiarire «immediatamente che ciò su cui sembra si stia lavorando nell'ombra dei corridoi di Via XX Settembre non appartiene all'iniziativa del governo e che non c'è nessuna ipotesi di ulteriore blocco della contrattazione».

Correlati

Potresti esserti perso