Renzi Padoan 140723185154
SGRAVI FISCALI 25 Agosto Ago 2014 0959 25 agosto 2014

Bonus Irpef ai pensionati, mancano le risorse

Allargamento degli 80 euro escluso.

  • ...

Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan.

Il premier Matteo Renzi ha provato a farsi coraggio augurando un rientro sereno agli italiani: «Buon lavoro a chi torna oggi in ufficio», ha scritto su Twitter la mattina del 25 agosto.
Ma più che il trauma post-vacanze, a preoccupare il presidente del Consiglio è il ritorno della battaglia sulle coperture.
Il governo deve rimettersi a caccia di risorse per delinare la manovra d'autunno.
Renzi ha tranquillizzato contribuenti e sindacati assicurando che non sono previste nuove tasse, né interventi sul pubblico impiego o contributi di solidarietà per le pensioni.
I PENSIONATI VALGONO METÀ FETTA. Ma la partita in gioco era un'altra: riuscire a estendere il bonus fiscale di 80 euro anche per pensionati - che valgono quasi la metà dei contibuenti, 18 milioni su 41 - e partite Iva. Una sfida quasi impossibile.
L'obiettivo è trovare almeno 12 miliardi di nuovi tagli alla spesa, ai quali si devono aggiungere i 3 già introdotti con il decreto sugli 80 euro.
Secondo alcune rivelazioni de La Stampa il governo si è rassegnato: non ci sarà spazio per allargare il bonus Irpef.
Del resto lo stesso Renzi il primo agosto aveva chiarito di non «poter garantire» che ce l'avrebbe fatta.
ESTENSIONE AI LAVORATORI CON FIGLI. L'unico allargamento sarà quello a favore dei lavoratori dipendenti con più figli. Un meccanismo simile a quello del 'quoziente famiglia'.
Il punto chiave per permettersi tutto ciò resta la spending review: nel 2015 almeno 5 miliardi di risparmi con la centralizzazione degli acquisti della pubblica amministrazione, altri 5 da tagli di varia natura.
Lo spauracchio di un autunno rovente di lacrime e tasse non è stato ancora del tutto scacciato. Sta al governo trovare i fondi necessari per scongiurare definitivamente questa possibilità.

Correlati

Potresti esserti perso