Lupi 140807103154
DECRETO 26 Agosto Ago 2014 1638 26 agosto 2014

Sblocca Italia, coperture nella legge di stabilità

Il ministro Lupi: «Nessuna polemica con Renzi e Padoan».

  • ...

Maurizio Lupi.

Per il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi «tra legge di stabilità e decreto Sblocca Italia si troveranno le coperture per le azioni necessarie al rilancio del Paese», che ha sottolineato che «lo Sblocca Italia e legge di stabilità viaggiano parallelamente».
«Può essere», ha dichiarato Lupi in occasione del Meeting di Cl, «che una parte delle coperture sia anticipata nello Sblocca Italia e un'altra parte scatti al primo gennaio 2015. Lo Sblocca Italia mira prevalentemente a sbloccare la burocrazia»
NESSUNA POLEMICA CON RENZI E PADOAN. E ammorbidisce i toni sugli screzi con Matteo Renzi e il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan: «Nessuna polemica. Non c'è differenza di posizione tra il presidente Renzi, il ministro Padoan e me per arrivare venerdì a presentare la declinazione dei punti dello Sblocca Italia con le coperture», ha rassicurato il ministro delle Infrastrutture, aggiungendo che «in questa settimana i tecnici lavorano perché le coperture possano essere individuate. Dobbiamo operare una grande spending rewiew della spesa pubblica inefficiente, ma per far crescere il paese dobbiamo impiegare risorse che non sono spesa improduttiva», ha dichiarato.
VELOCITÀ DELLE TRATTE. Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, il governo ha chiesto ad Fs di realizzare quei «miglioramenti tecnici che consentano di aumentare, di almeno 30-40 chilometri all'ora, la velocità di esercizio delle tratte non coinvolte dall'alta velocità», ha fatto sapere Lupi.
«L'intervento si può fare in piena sicurezza», ha rilevato, aggiungendo che si sta sta concludendo la verifica delle procedure tecniche per far passare «in sicurezza» la velocità massima dei Frecciarossa da 300 a 350 km all'ora.
Costerà circa tre miliardi di euro collegare all'alta velocità ferroviaria gli aeroporti internazionali di Fiumicino, Malpensa e Venezia, ha spiegato Lupi firmando, al Meeting di Cl, un protocollo di intesa in tal senso con il l'Ad di Fs Michele Elia. La spesa sarà di un miliardo per Roma e Milano e di poco meno di un miliardo per Venezia.
«ARTICOLO 18? UN TOTEM». Il ministro si è espresso poi nel corso del meeting anche sull'articolo 18, definendolo «un totem, nel senso che se l'Italia deve cambiare con coraggio e rapidamente lo deve fare abbattendo simboli di resistenza». «Noi dobbiamo superare l'articolo 18», ha aggiunto il ministro, «dobbiamo riscrivere lo statuto dei lavoratori e dobbiamo avere chiaro il fatto che il lavoro non si dà per legge ma lo danno le imprese. Noi dobbiamo mettere le imprese nella condizione di assumere. Quindi l'articolo 18 va superato, è una battaglia per l'Italia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati