Carlo Cottarelli 140806132620
SPENDING REVIEW 27 Agosto Ago 2014 1452 27 agosto 2014

Partecipate, sforbiciata per quelle non essenziali

Verso il taglio delle società locali.

  • ...

Il Commissario per la spendig review, Carlo Cottarelli.

Stretta in arrivo sulle partecipate degli enti locali già con lo Sblocca Italia. Come riferiscono fonti qualificate, si va verso l'eliminazione delle società che non emettono servizi essenziali, incentivi all'aggregazione e alla quotazione per chi fornisce servizi di trasporto pubblico e rifiuti. Una scelta definitiva ancora non è stata fatta.
AGGREGAZIONE E QUOTAZIONE. Sono essenzialmente due i versanti che riguardano le società locali all'interno dello Sblocca Italia: da un lato il 'taglio', dall'altro l'aggregazione e la quotazione.
L'eliminazione delle società che non emettono servizi essenziali è, tra l'altro, uno dei suggerimenti arrivati dal commissario alla spending Carlo Cottarelli nel suo dossier sulle partecipate locali.
La spinta all'aggregazione dovrebbe essere aiutata da alcune norme che le agevolino con degli incentivi. Inoltre, viene riferito, dovrebbe trovare spazio una norma che spinge «molto fortemente sulla quotazione delle imprese dei trasporti e dell'igiene urbana».
SPOSTAMENTO DEL SETTORE RIFIUTI. Infine sono previste norme che sposterebbero il settore rifiuti in capo all'Authority per l'energia per la depurazione, così da evitare le sanzioni Ue, per mettere in moto le risorse già disponibili per il dissesto idrogeologico, e per velocizzare le conferenze dei servizi e facilitare gli investimenti in questi ambiti.
MISURE A COSTO ZERO. Il provvedimento Sblocca Italia mira in primis a far ripartire grandi opere e piccoli cantieri e che sempre più si sta orientando a contenere misure 'a costo zero', lasciando i 'pacchetti' che invece richiedono risorse (come quello sulla casa, dalla stabilizzazione dell'ecobonus agli incentivi per chi compra casa e affitta a canone concordato, o il credito d'imposta per la banda ultralarga) alla legge di stabilità.
Nel capitolo sblocca-burocrazia, uno dei 15 pacchetti indicati nelle ultime bozze che circolano del provvedimento, potrebbe essere inserita una norma per superare le lentezze che spesso si creano laddove dagli scavi di un cantiere emergano reperti di interesse archeologico. Ma si potrebbero anche individuare elenchi di interventi per cui sarebbe più necessaria l'autorizzazione paesaggistica.
Spazio anche a misure per incentivare la valorizzazione e lo sviluppo del patrimonio immobiliare pubblico, in particolare guardando ai beni attualmente non utilizzati e al patrimonio della Difesa.

Correlati

Potresti esserti perso