Francois Hollande Crisi 130927213412
ELISEO 2 Settembre Set 2014 0038 02 settembre 2014

Crisi, Hollande e Draghi: «Crescita, ma nei patti europei»

Incontro a Parigi tra il presidente francese e il governatore della Bce.

  • ...

Il presidente della Francia, François Hollande.

L'incontro parigino tra Mario Draghi e François Hollande ha trovato il suo epilogo in una formulazione che sembra mettere tutti d'accordo: la crescita va stimolata nel rispetto dei patti Ue.
E poche ore prima, da Berlino, il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, aveva cercato di stoppare le polemiche esplose con la telefonata fra la cancelliera e il presidente dell'Eurotower, riferita dallo Spiegel: «Confermo che sia avvenuta una telefonata, come spesso accade che vi siano colloqui fra loro due» - ha detto ai giornalisti -. «L'iniziativa per questo colloquio è stata presa da Draghi».
RESOCONTI INFONDATI. Uno scambio informativo, i cui resoconti dati dalla stampa sarebbero infondati. «Ho già contraddetto molto chiaramente commenti e alcuni articoli nei quali si sosteneva che la cancelliera avesse costretto Draghi a dare spiegazioni. Questo non ha nulla a che vedere con i fatti e con la verità», ha concluso Seibert. Il settimanale aveva parlato infatti di un presunto richiamo della cancelliera sul tema - tanto dibattuto - della flessibilità, riferendo che Merkel avesse chiesto conto delle frasi pronunciate al vertice dei banchieri, che il ministro Wolfgang Schaeuble aveva ritenuto «equivocate».
INDIPENDENZA DELLA BCE. Il giorno dopo le vibranti polemiche esplose soprattutto sulla stampa italiana, a Berlino si è sottolineato invece che proprio nella capitale tedesca è tenuto in particolare considerazione il principio dell'indipendenza della Bce, che è stato delineato in Europa sul modello della Bundesbank tedesca. La cancelliera non ha alcuna intenzione di influenzare Draghi, col quale il rapporto è stato sempre ottimo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso