Napolitano 140710150025
MONITO 2 Settembre Set 2014 1721 02 settembre 2014

Napolitano: «Al più presto elezione giudici Consulta-Csm»

Lettera a Grasso e Boldrini. Che replicano: «Totale condivisione».

  • ...

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Un monito forte e deciso. È quello rivolto dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per l'elezione dei due giudici della Consulta e di otto componenti del Consiglio superiore della magistratura.
«Confido che entrambi vi adopererete presso i gruppi parlamentari di ciascuna Camera per conseguire le convergenze tra maggioranza e opposizioni necessarie per il raggiungimento delle maggioranze richieste», ha scritto Napolitano ai presidenti delle due Camere, Pietro Grasso e Laura Boldrini
«MISURE NON DIFFERIBILI». Si tratta di «adempimenti non ulteriormente differibili, poiché i due giudici della Corte sono cessati dall'incarico il 28 giugno scorso e il Consiglio superiore della magistratura ha concluso il suo mandato il 31 luglio: entrambi gli organi saranno inoltre chiamati ad affrontare nei prossimi mesi importanti scadenze». D'altra parte, «si è ormai giunti rispettivamente al sesto scrutinio per l'elezione dei giudici della Corte e al terzo per l'elezione dei componenti del Csm.
GRASSO E BOLDRINI: «TOTALE CONDIVISIONE COL COLLE». L'appello del Colle è stato immediatamente recepito da Grasso e Boldrini che in una nota hanno espresso «totale condivisione per il richiamo» di Napolitano. Un appello che, hanno spiegato, «rafforza ulteriormente le sollecitazioni già rivolte nelle scorse settimane dai presidenti dei due rami del parlamento ai gruppi dopo l'esito negativo delle prime votazioni». Grasso e Boldrini hanno scritto di aver «chiesto ai capigruppo di tenere le parole del presidente Napolitano nella massima considerazione e si sono detti fiduciosi che tutte le forze politiche manifesteranno la necessaria collaborazione».

Correlati

Potresti esserti perso