Marò 140331121947
PARLAMENTO 3 Settembre Set 2014 1730 03 settembre 2014

Missioni anti pirateria legate al caso dei marò

Rinnovo subordinato alla liberazione dei fucilieri di marina.

  • ...

I fucilieri Massimiliano Latorre e Salvatore Girone con una guardia indiana.

Le commissioni Esteri e Difesa della Camera hanno dato il via libera alla riformulazione dell'emendamento Pini: la partecipazione dell'Italia alle future missioni anti-pirateria, una volta concluse quelle ancora in corso, è legata alla soluzione della vicenda dei marò. Lo ha spiegato Elio Vito, presidente commissione Difesa della Camera.
EMENDAMENTO LEGHISTA. La riformulazione dell'emendamento del deputato leghista Gianluca Pini, che prevedeva la sospensione immediata della partecipazione italiana alle missioni 'Atalanta' e 'Ocean Shield', è stata proposta dallo stesso presidente della commissione Difesa Vito e ha ottenuto l'approvazione di tutti i gruppi.
TERMINE IN SCADENZA IL 31 DICEMBRE. Una volta scaduto il termine (il 31 dicembre) della partecipazione italiana alle missioni anti-pirateria Ue e Nato nell'Oceano Indiano, un successivo appoggio da parte dell'Italia deve essere subordinato alla soluzione del caso dei due fucilieri italiani, si sottolinea nell'emendamento, che il 4 settembre, assieme al decreto di proroga delle missioni internazionali, approda in Aula alla Camera.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso