Napolitano 140710150025
ESTERI 3 Settembre Set 2014 2000 03 settembre 2014

Ucraina, Napolitano certo: «La linea dell'Italia sarà condivisa dalla Nato»

Il Capo dello Stato: «Opposizioni ai comportamenti russi ma dialogo».

  • ...

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Al termine dell'incontro al Quirinale dove ha ricevuto il ministro degli Esteri Federica Mogherini, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha commentato la delicata situazione in Ucraina. «Siamo certi che la posizione italiana favorevole ad una ferma linea di principio dinanzi ai comportamenti russi e nello stesso tempo decisamente tesa a percorrere la via del dialogo» sarà «largamente condivisa dai partner Ue e da tutti i nostri alleati Nato».
«SODDISFAZIONE PER LA POSSIBILE TREGUA IN UCRAINA». Napolitano, che ha detto di aver rivolto le più vive felicitazioni a Mogherini per l'incarico di Alto rappresentante per la politica estera dell'Ue, ha detto di aver avuto col ministro «un impegnativo scambio di idee in vista del vertice Nato che inizia domani (4 settembre, ndr) in Galles, particolarmente delicato per l'attenzione che dedicherà per la prima volta a quel livello alla situazione ucraina e alla crisi dei rapporti con la Russia». «Abbiamo accolto con soddisfazione e speranza gli annunci di una possibile tregua nelle regioni Sud orientali dell'Ucraina», ha ancora sottolineato il Capo dello Stato.
«DURA CONDANNA ALL'ESECUZIONE DI SOTLOFF». In un messaggio inviato al presidente degli Usa Barack Obama Napolitano ha commentato con cordoglio la brutale esecuzione del giornalista americano in Iraq. «Ho appreso con vero sgomento la notizia del nuovo estremo atto di barbara viltà commesso dai terroristi dell'Isis e costato la vita al giornalista americano Steven Joel Sotloff. Desidero esprimere, anche a nome del popolo italiano, la più dura condanna nei confronti di un atto di brutale efferatezza che non può concepirsi nel XXI secolo ed i cui responsabili spero siano assicurati alla giustizia al più presto». «La prego, signor presidente, di farsi interprete del profondo cordoglio, mio personale e dell'Italia intera, presso i familiari del giornalista, così crudelmente colpiti nei loro affetti», ha concluso nel suo messaggio il capo dello Stato.

Correlati

Potresti esserti perso