Massimo Alema 140828170235
SFOGO 3 Settembre Set 2014 1325 03 settembre 2014

Ue, D'Alema: «Mai chiesto nomina, mi fu offerta»

Frecciata a Renzi: «I partiti fondati sul culto del singolo non vanno».

  • ...

Massimo D'Alema.

Massimo D'Alema non molla e offre la sua verità sul Partito democratico e sull'ipotesi poi sfumata che potesse essergli affidato un incarico all'interno dell'Ue.
«Io mi sento benissimo», ha esordito il leader Massimo a L'Unità online. «Non ho chiesto nulla. Mi è stato proposto, avrei potuto servire il Paese in modo diverso».
AUGURI A MOGHERINI. Nessuna polemica, dunque, sulla nomina di Federica Mogherini a Lady Pesc, non è per questo che negli ultimi tempi ha criticato il governo Renzi (guarda il video): «È stata cambiata idea? Benissimo. Sono libero. Non parlo di carriera politica, quella l'ho già fatta. Parlo della battaglia politica, delle mie idee. Lo farò, questo mi interessa. E si sentirà».
Rivolgendosi a Mogherini, l'ex presidente del Consiglio ha poi sottolineato: «Io voglio farle gli auguri per un lavoro molto impegnativo e importante. L'accusa che le è stata fatta di essere filo-Putin è una sciocchezza. Chi è stato filo-Putin è Berlusconi, che in Europa siede tra i conservatori. E non è vero che le manca l'esperienza, è da molti anni che si occupa di questioni internazionali».
STOCCATA A RENZI. Decisamente meno docile, D'Alema, lo è stato col Pd e col suo segretario (guarda il video): «Un grande partito si deve rendere conto della preoccupazione e dell'angoscia delle famiglie. Io sono abituato a dire quello che penso, l'ho sempre fatto. I partiti fondati sul culto della personalità, sulla fedeltà al capo, nei quali si ha paura di dire le cose, sono partiti che funzionano male».
E ancora: «Vorrei ricordare che noi ci chiamiamo Partito democratico. Se uno dice una cosa e subito viene coperto di insulti da quattro energumeni su Twitter...».
D'Alema ha concluso: «a volte si ha l'impressione che questo mondo nostro, partiti, sindacati, sia considerato un peso: c'è il governo, c'è il popolo, c'è internet, fine. Ma questa è una visione della democrazia riduttiva».

Correlati

Potresti esserti perso