Esercito Italiano 140526122438
DATI 5 Settembre Set 2014 2027 05 settembre 2014

Italia, 20 miliardi per la Difesa nel 2014

Pari all'1,27% del Pil. Bilancio in calo.

  • ...

Un militare dell'Esercito.

Lo stanziamento complessivo 2014 per la Difesa (così come risulta dal Documento programmatico pluriennale per il triennio 2014-2016) ammonta a 20 miliardi e 312,3 milioni di euro, pari all'1,27% del Pil, con un decremento di 390 milioni rispetto al bilancio 2013, vale a dire -1,88%.
In particolare, le spese per la Funzione difesa ammontano a 14 miliardi e 77 milioni, così ripartiti per settori di spesa: retribuzioni del personale militare e civile, 9 miliardi 511 milioni (con un decremento dell'1,77% rispetto al 2013); spese per l'esercizio destinate a garantire l'efficienza e la funzionalità dello strumento militare, 1 miliardo 345 milioni (con un incremento dello 0,76%); spese per l'investimento destinate all'ammodernamento dello strumento militare e alla ricerca, 3 miliardi 220 milioni (con un decremento del 5,14%).
5 MLD PER LA SICUREZZA DEL TERRITORIO. Le spese per la Funzione sicurezza del territorio (tutti gli stanziamenti destinati all'Arma dei carabinieri per l'assolvimento dei compiti istituzionali) ammontano a 5 miliardi 687 milioni di euro, con un decremento complessivo dell'1,25% rispetto al 2013 che grava interamente sul personale, mentre i settori Esercizio e Investimento hanno subito un leggero incremento.
99 MLN PER LE FUNZIONI ESTERNE. Per le cosiddette Funzioni esterne (che non rientrano specificamente nei compiti istituzionali del Dicastero) il bilancio è sostanzialmente invariato e pari a 99 milioni, mentre per le Pensioni provvisorie del personale in ausiliaria lo stanziamento è di 449 milioni, con un incremento di 18,5 milioni sulla dotazione 2013.

Correlati

Potresti esserti perso