Rosy Bindi 140905200918
FRECCIATA 5 Settembre Set 2014 2009 05 settembre 2014

Rosy Bindi: «Ministre scelte perché belle»

La deputata Pd: «Donne al governo per il loro aspetto».

  • ...

Rosy Bindi, presidente della commissione Antimafia.

Il governo Renzi ha un'alta rappresentanza femminile, e Rosy Bindi non può che esserne soddisfatta: «La presenza delle donne nei governi del nostro Paese ha avuto una gradualità: ricordo il governo Prodi, il governo D'Alema ma anche il governo Berlusconi».
«GENTILI CONCESSIONI». Eppure non è tutto oro quel che luccica: «Certo, il 50% di donne al governo del Paese è una conquista importante. Ritengo però che ancora siamo alle gentili concessioni».
La presidente della commissione Antimafia ne ha parlato in un'intervista a Corriere Tv: «Auspico una legge elettorale che preveda il 50% delle donne e allora saremo più sicuri che questa sarà davvero una svolta».
«PARLINO PIÙ DEL LORO LAVORO». Rosy Bindi si è poi lasciata andare a un commento polemico: «Penso che le donne ministro siano state scelte anche perché erano giovani, non solo perché erano brave ma anche perché erano belle. Forse possono rifiutare qualche intervista sul personale, farne una in più sul merito del lavoro. E comunque ritengo che sia un grande passo avanti rispetto a quando dovevo rispondere che ero più bella che intelligente, meglio che vengano considerate nella loro bellezza e nella loro giovinezza».
PREGIUDIZIO SU NOI DONNE. Purtroppo però, secondo Bindi, «resta sempre un pregiudizio, noi donne dobbiamo sempre dimostrare di essere all'altezza del compito affidato. Ma siccome siamo brave credo che ci riusciremo».

Correlati

Potresti esserti perso