Raffaele Fitto 140912133604
GUERRA INTERNA 13 Settembre Set 2014 0930 13 settembre 2014

Forza Italia, Raffaele Fitto guida la rivolta contro il «cerchio magico»

L'ex delfino contro Rossi. Silvio: «Meglio se te ne vai».

  • ...

Raffaele Fitto, eurodeputato di Forza Italia.

Ormai è guerra aperta all'interno di Forza Italia.
Come raccontato il 13 settembre da la Repubblica, il tutti contro tutti che dilania il partito rischia di trascinare in una palude la stessa leadership di Silvio Berlusconi.
È ormai calato il gelo dopo l'attacco di Raffaele Fitto a Mariarosaria Rossi, tesoriera ma soprattutto braccio destro dell'ex Cavaliere che in un'intervista aveva invitato l'eurodeputato pugliese a fare le valigie.
E il leader sembra che abbia reagito malissimo all'ennesimo schiaffo di Fitto.
FALLIMENTO DI UN PROGETTO. Dopo la storia dei tanti che non versano nemmeno un euro al partito, per lui è la conferma del «fallimento del progetto» Forza Italia.
Meglio smantellare tutto, ricominciare daccapo, puntare sul voto in tempi ravvicinati (se Matteo Renzi vorrà) e su «un Berlusconi» per la premiership, per usare le parole di Mariarosaria Rossi. E l'unico nome in campo (pur tra mille smentite ufficiali) resta quello della figlia Marina. Sponsorizzato proprio dal 'cerchio' Pascale-Rossi.

Silvio e quella «profonda disistima per Fitto»

La senatrice di Forza Italia Mariarosaria Rossi accanto a Silvio Berlusconi.

Nei confronti dell'ex pupillo pugliese Silvio Berlusconi avrebbe confessato ai suoi di nutrire ormai «profonda disistima: approfitta sempre dei momenti di difficoltà del partito per attaccarmi, cosa aspetta Raffaele a lasciare Forza Italia?» (è lo sfogo molto privato).
Il momento di difficoltà ultimo a cui fa riferimento è l'impasse parlamentare che ha costretto il quartier generale di Arcore ad accettare il passo indietro di Antonio Catricalà alla Consulta, impallinato in aula dai 'ribelli'. Una brusca sconfitta, ascritta a Berlusconi e alla linea 'buonista' rispetto a Renzi e al governo.
Il 12 settembre nessun parlamentare è intervenuto anche solo per difendere Mariarosaria Rossi. C'è ormai un partito nel partito che vorrebbe vedere lei come Francesca Pascale, sempre più 'interventiste', fuori dalla stanza dei bottoni.
IN CAMPO DA CAPEZZONE A POLVERINI. Non solo pugliesi e campani schierati con Raffaele Fitto e con la richiesta di primarie. Ma anche big con più legislature alle spalle, Daniele Capezzone e Mara Carfagna, Saverio Romano, Renata Polverini, Stefania Prestigiacomo e tanti altri. Alla squadra si è aggiunto Trifone Altieri, uomo di Fitto in Provincia di Bari che è subentrato alla Camera ad Antonio Leone (Ncd) eletto al Csm.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso