Fitto 140129174651
POLEMICHE 14 Settembre Set 2014 1150 14 settembre 2014

Fitto: «Non me ne vado da Forza Italia»

L'europarlamentare: «Nel nostro partito ci vogliono le primarie».

  • ...

Raffaele Fitto.

Continua il dibattito all'interno di Forza Italia. A parlare è ancora una volta Raffaele Fitto. «Io non sono abituato a rappresentare le fronde, perché le fronde si muovono nel silenzio, mentre io parlo pubblicamente. Da tempo vado dicendo che sia indispensabile aprire un dibattito nel partito. Non accetto, però, quanto accaduto l'altro giorno, perché nessuno ha titolo per dire alcune cose nel partito, serve un confronto aperto».
APPELLO PER LE PRIMARIE. Intervenuto su SkyTg24 Fitto ha aggiunto: «Io non me ne vado. Forza Italia è il mio partito e intendo restarci», ha ribatiro riferendosi all'attacco nei suoi confronti da parte di Maria Rosaria Rossi e ha puntualizzato: «Non accetto che mi si dica che le mie tesi le sostengo da un'altra parte: in quel caso replico. Io sostengo le primarie ed il bisogno di manifestare il fatto di essere una opposizione vera al governo Renzi. Qualcun altro no. Serve un dibattito sul territorio e un confronto per rivitalizzare».
«AFFERMARE CHI SIAMO». «Chi non è d'accordo lo rispetto, ma non accetto che si dica che le mie tesi vanno sostenute. Nel mio partito», ha proseguito, «c'ero quando altri hanno compiuto scelte sbagliate e sono andati via. Ma sostenere le tesi che si faccia opposizione e che ci vogliono le primarie penso sia compatibile con la permanenza nel partito».
«Bisogna affermare con chiarezza chi siamo e il progetto politico che proponiamo. Siamo un partito sceso in cinque anni sceso da 13 a 4 milioni di elettori: a questo dobbiamo pensare», ha concluso.

Correlati

Potresti esserti perso