Strasburgo 140708195753
ESTERI 16 Settembre Set 2014 1301 16 settembre 2014

Ue, sì all'associazione con l'Ucraina

Il parlamento di Strasburgo ratifica l'accordo: 535 favorevoli, 127 contrari.

  • ...

Il parlamento di Strasburgo.

La plenaria del Parlamento europeo il 16 settembre ha ratificato a larghissima maggioranza l'accordo di associazione con l'Ucraina. 535 i sì, 127 i no, 35 gli astenuti. Il voto si è svolto in contemporanea ed in collegamento televisivo con il parlamento di Kiev preceduti da interventi del presidente Martin Schulz e del presidente Petro Poroshenko.
Alla Verkhovna Rada (il parlamento ucraino) in favore dell'accordo con l'Ue hanno votato tutti i 355 deputati presenti in aula (su un totale di 450): nessun voto contrario e nessun astenuto. Dopo il voto, i parlamentari hanno cantato l'inno nazionale e il presidente Petro Poroshenko ha firmato il documento tra gli applausi.
Il 12 settembre Ue, Ucraina e Russia avevano concordato lo slittamento dell'applicazione delle norme sul libero scambio al primo gennaio 2016.
SCHULZ E POROSHENKO: «GIORNO STORICO». «Quello di oggi è un giorno storico» per l'Ucraina e per l'Europa, hanno detto tanto il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, quanto il presidente ucraino Petro Poroshenko nei loro interventi da Strasburgo e da Kiev prima delle votazioni sull'accordo di associazione Ucraina-Ue.
Insieme con la ratifica dell'accordo con l'Ue il parlamento di Kiev ha approvato anche un progetto di legge che prevede uno «status speciale» per tre anni per alcuni distretti delle regioni filo-russe di Donetsk e Lugansk e elezioni locali anticipate il 7 dicembre. A favore della legge, proposta dal presidente, hanno votato 277 dei 450 deputati.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso