carlo_giovanardi
IN PROCURA 17 Settembre Set 2014 1347 17 settembre 2014

Aldrovandi, indagini chiuse per Giovanardi

Il senatore Ncd accusato di diffamazione nei confronti di Patrizia Moretti. Con lui anche Maccari e Balboni.

  • ...

La procura di Ferrara ha inviato avvisi di fine indagini per l'ipotesi di aver diffamato Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi, al segretario del sindacato di polizia Coisp Franco Maccari, all'ex senatore Alberto Balboni e al senatore del Nuovo centrodestra Carlo Giovanardi.
I fatti risalgono al marzo 2013, quando dopo un presidio Coisp sotto l'ufficio della Moretti i tre avevano accusato la donna di aver mostrato una foto del figlio morto modificata.
DISSERO: «FOTO FALSA». Il pm Stefano Longhi ha ravvisato la diffamazione per dichiarazioni fatte a testate locali da Maccari e Balboni, che parlando coi quotidiani La Nuova Ferrara ed Estense.com definirono un fotomontaggio la foto di Federico sul tavolo settorio della medicina legale mostrata dalla madre in piazza.
Giovanardi deve rispondere di diffamazione per altre dichiarazioni fatte a Radio 24 durante la trasmissione La Zanzara, quando affermò ugualmente che la foto mostrata da Moretti era una montatura e che «la macchia rossa che è dietro (la testa) è un cuscino, non è sangue».
20 GIORNI PER CONTRODEDURRE ALLE ACCUSE. Ora i tre indagati assistiti rispettivamente dagli avvocati Pini di Roma, Paltrinieri di Ferrara e Giovanardi e Agnoletto di Modena hanno i 20 giorni canonici previsti dalla procedura per controdedurre alle accuse , quindi la procura deve valutare la richiesta di rinvio a giudizio.
«Io non ho mai detto che la foto era modificata. Io ho sempre detto che la foto mostrata dalla signora Patrizia Moretti era vera», si è difeso Giovanardi. «Altra questione è rappresentata delle differenti versioni che nel processo e fuori dal processo sono state date di quello che appare nella foto».

Correlati

Potresti esserti perso