Orlando 140913212500
INCERTEZZA 17 Settembre Set 2014 1003 17 settembre 2014

Consulta e Csm, Orlando: «Impasse preoccupante»

Il guardasigilli: «Presto aumenterà il lavoro da svolgere per il Consiglio superiore».

  • ...

Andrea Orlando.

L'impasse sul voto dei membri di Csm e Consulta preoccupa il governo. Ad affermarlo, il 17 settembre, alla vigilia della nuova chiamata al voto, è stato il ministro della Giustizia Andrea Orlando.
«Alcuni dei provvedimenti assunti» con le riforme del governo «comportano un aumento del lavoro del Csm e il fatto che l'elezione si trascini rischia di portare una situazione preoccupante: auspico che la vicenda si chiuda rapidamente», ha detto il guardasigilli a Rtl.
VERTICI UFFICI DA RINNOVARE. Per esempio, ha spiegato Orlando, «l'anticipo dei pensionamenti per i magistrati a 70 anni porterà al rinnovo di moltissimi vertici degli uffici».
Inoltre il lavoro di riforma sul fronte della giustizia ha «bisogno di un interlocutore, perché il Csm ha la funzione di dare pareri sui provvedimenti» in materia.

Correlati

Potresti esserti perso