Nicolas Sarkozy Francia 130910104431
POLITICA 19 Settembre Set 2014 1549 19 settembre 2014

Francia, Sarkozy annuncia: «Ritorno in campo»

Un messaggio a sorpresa su Facebook: «Mi candido a presidenza dell'Ump».

  • ...

Nicolas Sarkozy.

Colpo di scena di Nicolas Sarkozy, che in un messaggio appena pubblicato sul suo profilo Facebook ha annunciato ufficialmente il suo ritorno in campo e la candidatura alla presidenza dell'Ump, il grande partito francese della destra.
Il quotidiano francese Le Parisien aveva scritto proprio il 19 settembre che Sarkozy avrbbe annunciato la sua candidatura alla presidenza dell'Ump nel corso di un intervento domenica 21 settembre al tg delle 20 di France 2, mentre l'ex inquilino dell'Eliseo ha spiazzato tutti anticipando la sua dichiarazione.
«NUOVA SQUADRA PRONTA A RINNOVARSI». «Sono candidato alla presidenza della mia famiglia politica. Proporrò di trasformarla da cima a fondo, in modo da creare le condizioni, entro i prossimi tre mesi, di una nuova e vasta unione che si rivolgerà a tutti i francesi, senza alcuno spirito partigiano, superando le tradizionali divisioni che oggi non corrispondono più alla minima realtà», ha affermato Sarkozy. Che ha aggiunto: «Questa vasta unione si doterà di un nuovo progetto, un nuovo modo di funzionamento adatto al nostro secolo, e di una nuova squadra con l'ambizione di un rinnovamento ormai così necessario alla nostra vita politica».
«ESASPERANTE SPETTACOLO POLITICO». «Amo troppo la Francia, sono troppo appassionato dal dibattito pubblico e dall'avvenire dei miei connazionali per vederli condannati a scegliere tra l'esasperante spettacolo di oggi e la prospettiva di un isolamento senza via d'uscita», ha scritto l'ex presidente francese nel messaggio pubblicato su Facebook.
«Restare spettatore della situazione in cui si trova la Francia sarebbe stata una forma di abbandono», ha continuato Sarkozy, che si è detto pronto ad affrontare le difficoltà future: «Conosco le difficoltà che ci attendono. Ma la sfida è talmente importante, le prospettive talmente esaltanti, il risanamento così necessario, che ai miei occhi ogni ostacolo appare irrisorio», ha dichiarato.
«IL MIO IMPEGNO A SERVIZIO DELLA FRANCIA». «Insieme, con la forza del nostro impegno, con la consapevolezza comune sulla gravità delle sfide, renderemo possibile un soprassalto di cui nessuno può mettere in dubbio la necessità e l'urgenza. Che ognuno sia convinto della forza e della sincerità del mio impegno al servizio della Francia», ha concluso l'ex presidente.

Sarkò dovrà affrontare altri pretendenti per la guida del centrodestra francese

Ma la lotta interna per conquistare la candidatura all'Eliseo non è ancora vinta. Ad ambire agli ori presidenziali, in un centrodestra lacerato da profonde divisioni interne, ci sono altri pretendenti. A partire dagli ex premier Francois Fillon e Alain Juppé. E forse non è un caso se quest'ultimo, subito dopo l'annuncio di Sarkozy, abbia messo in guardia l'ex presidente sul rispetto di «primarie aperte» in vista del voto del 2017.
IN BILICO PER I DOSSIER GIUDIZIARI. A turbare i sonni di Sarkozy, ci sono anche gli innumerevoli dossier giudiziari, che ad ogni momento rischiano di ostacolare la sua corsa. Nel messaggio ai francesi, lui ha però assicurato che tutto il tempo in cui è rimasto in disparte gli ha permesso di «prendere il distacco indispensabile per analizzare lo svolgimento del suo mandato e trarne una lezione».
Il congresso dell'Ump è chiamato a votare per il nuovo leader del partito il 29 novembre. Per ora, oltre a Sarkozy, i candidati ad essersi già dichiarati ufficialmente sono Herve Mariton e Bruno Le Maire.
DUE ANNI DI ASSENZA DALLA POLITICA. Secondo Le Parisien, Sarkozy, che intende tornare nel vivo della vita politica dopo oltre due anni di assenza, prevede anche un primo comizio a fine settembre, probabilmente mercoledì 24 nella regione di Lille, nel Nord del Paese.
Il congresso dell'Ump è chiamato a votare per il nuovo leader del partito il 29 novembre.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso