Renzi 140925194857
DISCORSO 25 Settembre Set 2014 1933 25 settembre 2014

Isis, Renzi: «Rischio per l'umanità intera»

Il premier all'Onu: «In corso un genocidio. Situazione in Libia prioritaria».

  • ...

Il premier Matteo Renzi nel corso del suo intervento all'Onu.

L'Isis rappresenta un rischio per l'umanità intera. Lo ha detto il premier Matteo Renzi all'Assemblea generale delle Nazioni Unite.
«Quando sono stato a Erbil ho visto che è in corso un genocidio. L'Isis è una minaccia terroristica, non espressione di una religione», ha affermato Renzi, assicurando «il sostegno italiano all'iniziativa della coalizione, nel rispetto della Carta Onu e delle prerogative del parlamento».
IMPEGNO SULL'IMMIGRAZIONE. Il premier ha inoltre definito «prioritaria» la situazione in Libia e riguardo all'emergenza immigrazione ha chiesto l'impegno di tutti: «Con l'operazione Mare Nostrum abbiamo salvato 80 mila vite perché per noi il Mediterraneo è il cuore dell'Europa e non il cimitero dei dispersi. Ma non possiamo gestire un fenomeno globale solo a livello nazionale».
CHIESTA MORATORIA PER LA PENA DI MORTE. Infine, un forte appello per chiedere una moratoria sulla pena di morte. «Non aggiungiamo barbarie alla barbarie», ha gridato il premier, «chiediamo a tutti i Paesi di unirsi a noi in questa battaglia di civiltà». E ancora: «La sessione dell'Assemblea generale che ci troviamo ad aprire coinciderà con la presentazione di una nuova risoluzione per una moratoria delle esecuzioni capitali. Mi auguro che il fronte dei Paesi che hanno scelto di sostenerla continui a crescere».

Correlati

Potresti esserti perso