Giuliano Poletti 140228174332
RIFORME 25 Settembre Set 2014 1132 25 settembre 2014

Jobs act, Poletti: «Basta pasticci all'italiana»

Il ministro del Lavoro: «Discutiamo con tutti, ma decidono governo e parlamento».

  • ...

Giuliano Poletti, ministro del Lavoro.

Non c'è più tempo da perdere, l'Italia ha bisogno del Jobs act. A ribadirlo, il 25 settembre, il ministro del Lavoro Giuliano Poletti: «Non possiamo fare pasticci all'italiana. Non ci si può fermare davanti a dei tabù. Noi abbiamo bisogno di dare fiducia e chiarezza perchè ci siano investimenti. Queste sono le linee di fondo, vogliamo andare avanti nei tempi dati».
Parole simili a quelle pronunciate dal premier Matteo Renzi il giorno precedente.
«DISCUSSIONE APERTA». «È una discussione aperta», ha aggiunto Poletti rispondendo a una domanda sull'apertura della leader della Cgil, Susanna Camusso, sugli anni di 'sospensione' dell'articolo 18 per i neoassunti. «Noi ascoltiamo tutti quanti, sentiamo le opinioni di tutti, poi alla fine governo e parlamento decidono».
Il ministro ha concluso. «Ci sarà una discussione franca e lineare sulla delega e una discussione sullo sviluppo dell'Italia, che credo sia importante».

Correlati

Potresti esserti perso