Matteo Renzi 140918214411
LAVORO 25 Settembre Set 2014 0643 25 settembre 2014

Renzi: «Sindacati contro di me? Non è un problema»

Il premier: «La priorità è fare le riforme senza pensare alle loro reazioni».

  • ...

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Continua lo scontro tra il premier e i sindacati per la riforma del lavoro. Matteo Renzi, durante il suo viaggio negli Stati Uniti, intervistato dal Wall Street Journal ha dichiarato: «Il mio impegno è chiaro: realizzare le riforme indipendentemente dalle reazioni. La riforma del mercato del lavoro in Italia è una priorità e se i sindacati sono contro per me questo non è un problema».
«Escludo categoricamente la possibilità di nuove tasse in Italia», ha aggiunto.
Intervistato poi anche da Bloomberg ha annunciato: «Compromesso non è una brutta parola ma questo non è il momento del compromesso ma del coraggio», aggiungendo che «bisogna cambiare l'Italia. E senza riforme in Italia non possiamo cambiare l'Europa».
OBIETTIVO 2018. Su un'eventuale caduta del governo il premier ha le idee chiare e ha ribadito che l'obiettivo è di arrivare al 2018. «Ora non è il momento di tenere elezioni», ha precisato.
«Di solito», ha concluso, «in Italia c'è un approccio di tipo tradizionale: ok abbiamo un problema, andiamo alle elezioni. No, dobbiamo cambiare la legge elettorale per dare un chiaro messaggio su chi sia il vincitore e il perdente».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso