Fedez 140929173816
MUSICA 29 Settembre Set 2014 1734 29 settembre 2014

Movimento 5 stelle, Non sono partito: inno scritto da Fedez

Il rapper milanese ha scritto il nuovo inno dei grillini. I canti dei partiti da Turati a oggi.

  • ...

Il cantante Fedez.

«Non mi fido di Renzi. La scelta migliore è il Movimento 5 stelle». Lo ha detto Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez, a margine della presentazione del suo nuovo album, Pop-Hoolista. «Ogni mattina, in Africa, una gazzella si sveglia e tira un sospiro di sollievo per non essersi svegliata in Italia», ha affermato il cantante, chiarendo subito la propria visione politica.
L'INNO PER IL PARTITO DI GRILLO. Ma c'è di più. Perché Fedez ha annunciato che un suo brano, dal titolo Non sono partito, è destinato a essere adottato come inno dal Movimento 5 stelle, in occasione del raduno che la formazione guidata da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio ha convocato per il 10 e 12 ottobre al Circo Massimo a Roma. «Questo non vuol dire», ha precisato il rapper, «che io creda ai complotti delle scie chimiche o del controllo mentale».
DA TURATI A FEDEZ: GLI INNI DEI PARTITI. Quella dell'artista milanese è però solo l'ultima di una lunga serie di canzoni che sono diventate vere e proprie bandiere di movimenti e partiti politici. Dall' Inno dei lavoratori di Filippo Turati, conosciuto anche come Inno del Partito operaio italiano e datato 1886, passando per Bandiera Rossa, O Bianco Fiore, l'Internazionale di Fortini e le più recenti 'colonne sonore' di Forza Italia e Partito Democratico, ecco come la musica ha interpretato le passioni civili degli italiani nel corso della storia.

Filippo Turati - L'inno dei lavoratori (1886)

Canto popolare - Bandiera Rossa (XIX secolo)

Dario Flori - O Bianco Fiore (1906)

Franco Fortini - L'Internazionale (testo ritrovato tra le carte del poeta nel 1994)

Renato Serio - Forza Italia (1993)

Gianna Nannini - Inno (brano scelto da Bersani per la campagna elettorale 2013)

Articoli Correlati

Potresti esserti perso