Teresa Bene 140930130154
MAGISTRATURA 30 Settembre Set 2014 1037 30 settembre 2014

Csm, Teresa Bene dichiarata ineleggibile

La piddina non ha maturato 15 anni di anzianità. Il parlamento deve sostituirla.

  • ...

Teresa Bene.

Un'altra grana sulla magistratura. Nel giorno in cui Giovanni Legnini, 55 anni, già sottosegretario all'Economia nel governo Renzi, è stato eletto vicepresidente del Csm, il plenum del Consiglio ha dichiarato ineleggibile Teresa Bene, che il parlamento in seduta comune aveva indicato tra i componenti laici di Palazzo dei marescialli in quota Partito democratico.
La causa è la mancanza del requisito dei 15 anni di anzianità come avvocato.
Ora le Camere devono provvedere alla sua sostituzione.
BENE: «VIOLATI I MIEI DIRITTI». Immediata la reazione della diretta interessata, che ha definito la decisione in questione «errata, infondata e strumentale: i miei diritti di interlocuzione sono stati platealmente violati, spiace che tutto questo avvenga ad opera di un organo di rilevanza costituzionale».
BINDI: «IO L'AVEVO DETTO...». Amaro il commento di Rosy Bindi, presidente dell'Antimafia: «Mi dispiace molto questa cosa anche perché l'avevo segnalata e sono stata inascoltata», ha detto. «Queste sono le cose che un partito non dovrebbe permettersi di fare per quanto riguarda le elezioni degli Organi di garanzia».
IL M5S: «VIRARE SU ZACCARIA». Sulla vicenda è intervenuto anche il Movimento 5 stelle: «L'incompetenza dei partiti, che sono finanche riusciti ad eleggere al Csm una persona ineleggibile, è veramente disarmante. A questo punto al parlamento non resta che virare su Alessio Zaccaria, candidato al Csm dal voto della rete, professore universitario lontano dalla politica e dai suoi giochi infimi. Ai partiti diamo una notizia: lui i requisiti li ha».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso