Julia Pierson Capo 130327190059
STATI UNITI 30 Settembre Set 2014 1703 30 settembre 2014

Intruso alla Casa Bianca, Pierson fa mea culpa

La numero uno del Secret Service davanti al Congresso: «Non succederà più».

  • ...

Julia Pierson, a capo del Secret service di Barack Obama.

Si è presa «tutte le responsabilità di ciò che è successo» Julia Pierson, la numero uno del Secret Service Usa, dopo le ultime incredibili falle nel sistema di sicurezza della Casa Bianca. «Quanto accaduto è inaccettabile e non capiterà mai più», ha detto Pierson davanti al Congresso.
Il corpo di élite votato alla sicurezza della famiglia del presidente americano è stato beffato da un uomo, Omar Gonzalez, che è riuscito a scavalcare la cancellata della Casa Bianca e a correre armato di coltello verso l'ingresso della residenza presidenziale.
Secondo fonti citate dal Washington Post, l'uomo sarebbe addirittura entrato al piano terra dell'edificio prima di essere fermato.
PRIMA DONNA A CAPO DEL SECRET SERVICE. Pierson, diventata la prima donna a capo del Secret Service nel 2013 in seguito a una serie di scandali che già avevano minato l'immagine della sicurezza del presidente Barack Obama, ha sottolineato di «voler raddoppiare gli sforzi nei prossimi mesi perché certi episodi non accadano mai più. Stiamo valutando i passi da intraprendere», ha spiegato, dopo aver fatto un mea culpa che però non ha impedito a molti membri del Congresso di criticare molto duramente la gestione del Secret Service, definendo gravissima la serie di episodi che hanno «danneggiato la fiducia» in un corpo di élite come quello che si occupa della sicurezza dell'uomo più potente della Terra.

Correlati

Potresti esserti perso