Renzi 140829222542
EUROPA 3 Ottobre Ott 2014 1105 03 ottobre 2014

Crisi, Renzi: «Dobbiamo cambiare l'Ue»

Il premier: «Momento pericoloso, meno potere ai tecnocrati. Limite 3% antiquato».

  • ...

Matteo Renzi non vuole lezioni dai burocrati di Bruxelles. Dopo aver detto ad Angela Merkel «non siamo studentelli», il premier è tornato a ribadire il concetto in un'intervista alla Cnn: «Questo è un momento molto pericoloso, dobbiamo cambiare l'Europa», ha spiegato.
«Il problema è la direzione, ritengo sia assolutamente importante ridurre il potere della burocrazia in Europa, il livello del potere dei tecnocrati a Bruxelles».
LA FRANCIA DECIDA DA SOLA. Quanto al rapporto deficit-Pil dell'Italia, Renzi si è detto «assolutamente convinto che il 3% sia un parametro del passato, ma lo rispettiamo».
Comunque, ha aggiunto in riferimento alle scelte di Parigi, «se il presidente della Francia decide di non rispettarlo, nessuno può dire che non è corretto e credere che l'Europa sia una scuola in cui c'è un maestro e gli altri sono studenti».


Correlati

Potresti esserti perso